“Niente lavoro senza vaccino”: cosa può succedere a chi si rifiuta

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
5
Stampa
La “battaglia” tra chi farà il vaccino contro il Covid e chi preferirà non farlo, nei prossimi mesi, avrà inevitabili ripercussioni anche sul mondo del lavoro. Lo scrive IlGiornale.it

Cosa rischia chi non si vaccina
Cominciano, infatti, a serpeggiare le prime ipotesi di cosa potrebbe accadere se il dipendente di un’azienda decidesse di non aderire alla campagna mondiale anti-Covid.

Pochi giorni fa, ci siamo occupati delle dichiarazioni al Fatto di Raffaele Guariniello, magistrato e giurista italiano, che senza mezzi termini ha spiegato come sia possibile il licenziamento dal proprio posto di lavoro. “La legge prevede l’obbligo di allontanare il lavoratore e di adibirlo ad altra mansione, ma solo ‘ove possibile'”, ha affermato il magistrato, spiegando che, in questo momento di smart working, “lo stato di emergenza non consente i licenziamenti ma in futuro il problema potrebbe presentarsi” perché “qualcuno potrebbe lamentare la violazione della libertà personale di non sottoporsi al vaccino ma per avere ragione dovrebbe prima cambiare la legge”.

Obblighi per il datore di lavoro
Sulla stessa lunghezza d’onda anche il giurista ed accademico italiano, il Prof. Pietro Ichino, che in un’intervista rilasciata al Corriere ha spiegato quali sono gli obblighi per il datore di lavoro. “L’articolo 2087 del codice civile obbliga il datore di lavoro ad adottare tutte le misure suggerite da scienza ed esperienza, necessarie per garantire la sicurezza fisica e psichica delle persone che lavorano in azienda, il loro benessere”, afferma Ichino, sottolineando come, a livello giuridico, sia possibile rendere obbligatorio il vaccino. “Non solo si può, ma in molte situazioni è previsto”.

Il punto focale è che, mentre ogni individuo può decidere per sè cosa è meglio e cosa no, se ci si trova in un contesto di collettività (come accade a tutti nel mondo del lavoro), si deve tutelare la salute delle altre persone. “Chiunque potrà rifiutare la vaccinazione; ma se questo metterà a rischio la salute di altre persone, il rifiuto costituirà un impedimento oggettivo alla prosecuzione del rapporto di lavoro perché la protezione del tuo interesse alla prosecuzione del rapporto cede di fronte alla protezione della salute altrui”.

Cosa dice la Costituzione
In realtà, però, nel caso specifico la Costituzione italiana non obbliga espressamente i cittadini italiani a ricorrere alla vaccinazione: l’Articolo 32 specifica che, accanto alla tutela della salute garantita dalla Repubblica sia per l’individuo che per la collettività, garantendo le cure agli indigenti, “nessuno può essere obbligato a un determinato trattamento sanitario se non per disposizione di legge.

La legge non può in nessun caso violare i limiti imposti dal rispetto della persona umana”. Il Prof. Ichino, però, spiega che se la scelta di non curarsi determina un rischio per la salute degli altri, a prevalere è la tutela di quest’ultima. “Se sono un eremita sono liberissimo di non curarmi e non vaccinarmi. Se rischio di contagiare familiari, colleghi o vicini di posto in treno, no: lo Stato può vietarmi questo comportamento”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

5 COMMENTI

  1. Comincia il terrorismo psicologico, parte Seconda. “Vaccinati o ti facciamo perdere il lavoro”. Poi, una volta che si accorgeranno che siamo milioni che non voglio farselo, ci metteranno l’uno contro l’altro con scuse del tipo “Se non ti vaccini non fai ripartire l’economia”. Complimenti, davvero delle belle persone.

  2. Aeeee, caro Runner, mo senti a tutti i babbeoti museruolati sottomessi e lobotomizzati che ormai dormono da soli in casa propria con la museruola e il paravento e che hanno cacciato da fuori casa i propri congiunti in cambio della vita eterna!
    Con le tue dichiarazioni “ledi” alla loro intelligenza e “mini” la loro salute!
    A me personalmente non rimane altro che salutare i babbeoti e augurargli la vita eterna con un grande che………………….. MBEEEEeEEEeEEeEEeEEEEeEEeEEEeEEELO!

  3. mi chiedo una cosa: chi si vaccina può farlo senza alcun problema, quindi di cosa ha paura??? la solita storia del “chi non puo vaccinarsi” è una balla colossale, per vari motivi, tra cui:
    1.se sono tanto immunodepressi allora devono TEMERE come la morte i vaccinati da poco tempo, perchè sono contagiosi! (scritto sui bugiardini chiaramente)
    2.è impensabile che una persona tanto immunodepressa possa fare una vita normale in mezzo alle persone, comunque, considerando tutte le migliaia di patogeni che potrebbero ucciderla
    3.se i vaccini avessero ZERO reazioni avverse, costo ZERO e 100% di benefici, ne potremmo pure discutere, ma NESSUNA delle tre cose è vera. Le multinazionali guadagnano miliardi, i v. hanno anche gravi reazioni avverse e NON hanno in alcun modo 100% di benefici, anzi come vediamo si parla di un misero 65% di efficacia in questo caso… (dipendendo dai tipi)

  4. Tre nickname un unico demente, si può essere favorevole o no, essere liberi o no, ma un demente che scrive tre volte con nomi diversi….resta sempre un demente da obbligare ad una visita da un psicologo!

  5. un solo demente tripla imbecillità: 17e21, che come sempre nonsa cosa dire di serio se non attaccare le persone, visto che sui fatti è un completo cretino.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.