Salerno, restrizioni S. Silvestro? Gruppi di giovani brindano in varie zone della città

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
13
Stampa
La movida di capodanno non accenna a svanire nonostante sia decretata zona rossa in tutta Italia con il divieto di uscire se non per motivi validi. E invece a Salerno come altrove, gruppi di adolescenti e non solo si ritrovano in zone della città poco monitorate dai controlli. E tutti insieme brindano senza mascherina e senza distanze alla fine dell’anno come si può vedere quanto accaduto nel pomeriggio in via Salvatore De Renzi.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

13 COMMENTI

  1. Complimenti agli spioni da balcone, nuova variante del babbeota museruolato sottomesso e lobotomizzato!
    Ricordate di passare da San vicienz protettore degli appestati a ritirare il vostro premio.

  2. Tutti questi idioti vanno a per strada e le persone con un minimo di coscienza stanno a casa… per loro!

  3. Transgenerazione del cacchio…Se voi siete il futuro, sarà veramente in declino e andrete a pulire il culetto dei vecchietti cinesi.

  4. I giovani si sa si sentono “forti” dovuto all’età, e non si rendono conto e sono strafottenti, ma i peggio sono gli ultra 40enni che si riuniscono in casa non solo stasera ma anche a natale, nella mia zona. Quindi se i giovani sono strafottenti lo si deve all’esempio dei 40 50enni che sono peggio.

  5. Devono assembrarsi senza mascherina ogni giorno sotto casa tua, voglio vedere se sei così democratico. Quando la cosa non riguarda personalmente tutti bravi e benpensanti, ma appena si viene toccati diventate i peggiori nemici.

  6. Sei semplicemente un idiota. Facciamo così: prendi questi tuoi discepoli e ospitateli sotto il portone di casa tua. Poi quando il virus ti apre il culo, non andare negli Ospedali della Campania a chiedere assistenza, vattene in un’altra Regione, governata meglio…

  7. Finita la caccia alle streghe? Ma questi ragazzi devono essere rinchiusi per la vita intera? Suvvia non facciamo i bacchettoni… ma lavoro? Scuola? E già di questo non se ne parla e intanto questi ragazzi si ritrovano a 40 anni senza lavoro senza prospettive e adesso volete anche recintarli

  8. Sono un Delatore-Spione-Confidente
    Siamo la borghesia di Salerno e siamo ben disponibili a segnalare alle autorità questi branchi di mandrie umane,schiavi di un copione cin cin cin che produce assembramenti e covid.Voi mandrie siete sottomessi e dipendeti dal’alcol e dalle sostanze chimiche.La Borghesia di Salerno si identifica nel’igene e nel merito responsabile degli esseri umani che contribuiscono a sconfiggere il covid.

  9. W la vita, mentre voi invecchiate nelle case!
    La morte arriverà anche per voi rinchiusi nelle case, non c’è scampo per nessuno! E meglio che questi giovani vivono!

  10. Mi raccomando. Adesso riapriamo le scuole, così on ne usciamo neanche per l’anno prossimo

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.