Scuola, ok da prefetti per ripresa il 7 gennaio al 50%

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
4
Stampa
“Le prefetture hanno adottato i documenti operativi all’esito dei lavori dei tavoli di coordinamento scuola-trasporti istituiti in tutte le province in vista della ripresa, dal 7 gennaio, dell’attivita’ didattica in presenza”. Lo annuncia in una nota il Viminale, spiegando che “i prefetti hanno tenuto conto anche dell’ordinanza del ministro della Salute del 24 dicembre 2020 che limitatamente al periodo 7-15 gennaio riduce la presenza in classe al 50%”.

Scuola, De Micheli: saremo pronti per il 7 gennaio

“Saremo pronti per il 7 gennaio” Cosi’ la ministra dei Trasporti, Paola De Micheli, in vista della riapertura delle scuole. “L’impegno di tutti e’ stato massimo e di questo ringrazio molto i prefetti – si legge in una nota -. Grazie a questo coordinamento la scuola ripartira’ piu’ sicura con piu’ mezzi del trasporto locale e una riorganizzazione degli orari. Chiuderla e’ stata tra le scelte piu’ sofferte affrontate
dal Governo, il lavoro di tutti e la collaborazione istituzionale ci consentira’ di riaprirla”.

Scuola, Boccia: lavoro incessante per ripartire in sicurezza

“La priorita’ del governo e’ di riportare in aula dal 7 gennaio anche gli studenti delle scuole secondarie. In queste settimane su tutti i territori regionali e’ stato fatto un lavoro incessante di raccordo dei diversi livelli istituzionali per garantire tutti i servizi pubblici, a partire dalla sicurezza sanitaria. Con Regioni, Comuni e Province e’ stato fatto un eccellente lavoro di coordinamento dai prefetti e oggi i piani operativi sono pronti per essere attuati. La scuola e’ una responsabilita’ collettiva, una sfida che vinciamo se accompagnata da una continua leale collaborazione tra tutti i
livelli istituzionali”. Cosi’ il ministro per gli Affari Regionali, Francesco Boccia, ha commentato il via libera alla ripresa della scuola il 7 gennaio.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

4 COMMENTI

  1. Se continuerete a fare tamponi veloci, non attendibili affatto, farete un ecatombe i tamponi rapidi vanno aboliti!!!!

  2. Perché non avete predisposto tutti x l’inizio delle scuole a settembre? Mesi buttati via… e cmq la scuola, statisticamente provato nel mondo, non è concausa di aumento significativo dei contagi.

  3. Mi dici perché nel bilionaire di Briatore si sono avuti una cinquantina di contagi e a scuola no!
    Lo sai quante classi hanno chiuso?
    Le RSA si le scuole No, spiegami la differenza 😅

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.