Manovra 2021, da bonus per famiglie a incentivi per il lavoro: le misure settore per settore

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
La Legge di Bilancio approvata da Camera e Senato vale 40 miliardi e prevede interventi in varie aree che vanno dall’occupazione – ad esempio con lo stop dei contributi per gli autonomi – alla salute, con l’assunzione di medici e infermieri per la campagna vaccinale anti-Covid, fino ai genitori con figli, tra assegno unico e congedi.

FAMIGLIE – Partendo dalla famiglia, nel 2021 arriva l’assegno unico familiare, con risorse per 3 miliardi di euro, che sostituisce altri sgravi fiscali. Si tratta di un contributo ai nuclei con uno o più figli che viene erogato fino al 21esimo anno d’età

Il bonus bebè è stato rifinanziato per tutti i nati nel 2021. Il congedo obbligatorio di paternità sale da 7 a 10 giorni, mentre in arrivo ci sono 50 milioni per favorire il rientro al lavoro delle neo mamme

È stato istituito anche il Fondo per il finanziamento dell’accoglienza di genitori detenuti con bambini al seguito in case famiglia e in case-alloggio, per l’accoglienza residenziale dei nuclei mamma-bambino. Il fondo ha una dotazione pari a 1,5 milioni di euro per ciascuno degli anni del triennio 2021-2023

Sempre diretto alle famiglie è il fondo per i caregiver familiari a cui vengono aggiunti 5 milioni l’anno in più salendo a 30 milioni l’anno dal 2021 al 2023

Alle madri sole, disoccupate o monoreddito con un figlio disabile almeno al 60% è diretto un assegno di 500 euro. Per questo contributo sono stati stanziati 5 milioni di euro per ciascuno degli anni 2021, 2022 e 2023

SCUOLA E ISTRUZIONE – Passando agli interventi nell’ambito dell’istruzione sono stati diretti 70 milioni alle scuole paritarie che accolgono alunni con disabilità20 milioni sono invece stati stanziati per il potenziamento di progetti finalizzati alla valorizzazione del sistema di istruzione e formazione tecnica superiore, per migliorare l’occupabilità dei giovani diplomati

LAVORO – Tanti gli interventi che riguardano il settore dell’occupazione come la proroga delle tutele per i lavoratori cosiddetti “fragili”, ovvero immunodepressi, malati oncologici e disabili, fino alla fine di febbraio: l’assenza dal servizio è equiparata al ricovero ospedaliero

Istituito il Fondo per il sostegno della parità salariale di genere con una dotazione di 2 milioni di euro annui dal 2022, destinato a interventi finalizzati al sostegno e al riconoscimento del valore sociale ed economico della parità salariale di genere e delle pari opportunità sui luoghi di lavoro

Previsto anche un fondo da 1 miliardo per il 2021 diretto a coprire l’esonero dal pagamento dei contributi previdenziali di lavoratori autonomi e professionisti, a condizione che l’ammontare del fatturato e dei corrispettivi del 2020 sia inferiore ai due terzi dell’ammontare di fatturato e corrispettivi 2019

La Cig per le partite Iva iscritte alla gestione separata va da un minimo di 250 euro a un massimo di 800 euro per 6 mesi per chi ha un reddito non superiore a 8.145 euro e ha subito perdite del 50% rispetto ai 3 anni precedenti. La Cig d’emergenza si allunga di altre 12 settimane, gratuite, per le imprese

Previsti sgravi fiscali al 100% per chi assume under 35, da gennaio fino alla fine del 2022 entro un tetto di 6mila euro l’anno, o donne disoccupate al Sud e senza un impiego da almeno 24 mesi nel resto d’Italia. I licenziamenti restano bloccati fino al 31 marzo, confermate le deroghe alle causali del decreto dignità su proroghe e rinnovi di contratti a termine

Previsti sgravi fiscali al 100% per chi assume under 35, da gennaio fino alla fine del 2022 entro un tetto di 6mila euro l’anno, o donne disoccupate al Sud e senza un impiego da almeno 24 mesi nel resto d’Italia. I licenziamenti restano bloccati fino al 31 marzo, confermate le deroghe alle causali del decreto dignità su proroghe e rinnovi di contratti a termine

Garantito il taglio del cuneo fiscale confermato anche per i lavoratori dipendenti con redditi tra 28mila e 40mila euro. L’operazione dovrebbe anticipare una riforma generale dell’Irpef e delle aliquote della tassazione sui redditi da lavoro dipendente

In arrivo “Transazione 4.0”, il credito d’imposta per chi investe in beni strumentali nuovi. Viene rifinanziata la “Nuova Sabatini” e altri 4 miliardi sono per le attività più duramente colpite dalla pandemia. Previsti sgravi fiscali per gli imprenditori agricoli e l’esenzione della prima rata Imu per le imprese del settore del turismo e le aziende dai 250 dipendenti in su potranno approfittare dello scivolo pensionistico a 5 anni dalla pensione

L’Iva per il delivery e il cibo d’asporto è agevolata al 10%. Inoltre arriva un credito d’imposta fino al 40% delle spese sostenute dai cuochi professionisti di alberghi e ristoranti, fino al 30 giugno 2021, per l’acquisto di attrezzature e macchinari e per corsi d’aggiornamento. Il bonus è utilizzabile per una sola compenzazione e arriva fino a un massimo di 6mila euro con un tetto di spesa complessivo di 1 milione

Contributo di 5 milioni di euro per ogni anno dal 2021 al 2023 all’industria tessile, a tutela della filiera e le attività di ricerca e sviluppo del settore. Via libera a un fondo di 10 milioni per il 2021 per compensare le perdite subite a causa del Covid dal settore vitivinicolo di qualità e a un altro di 3 milioni per il sostegno al settore dei festival, cori, bande e musica jazz

TURISMO – Riguardo al turismo è stato prolungato il credito d’imposta al 60% del canone di locazione degli immobili destinati alle imprese turistico ricettive fino al 30 aprile 2021. Il credito d’imposta viene esteso anche alle agenzie di viaggio e ai tour operator. Ok anche a 100 milioni per il 2021 per il rifinanziamento del fondo per il settore turistico previsto dal decreto Rilancio, 20 milioni per il rifinanziamento delle agevolazioni fiscali per la riqualificazione e il miglioramento delle strutture turistico alberghiere con credito d’imposta al 65%

Stanziati 500 milioni per il settore aeroportuale con un fondo destinato a compensare i gestori aeroportuali e i prestatori di servizi di assistenza a terra (handling). Il ministero dei Trasporti viene inoltre autorizzato a erogare immediatamente, a titolo di anticipazione, fino a 315 milioni di euro ai gestori aeroportuali e fino a 35 milioni di euro alle imprese di handling che ne facciano richiesta

Stop alla prima rata dell’Imu 2021 per alberghi, agriturismi, stabilimenti balneari e termali, villaggi turistici, ostelli della gioventù, rifugi di montagna, colonie marine e montane, affittacamere per brevi soggiorni, case e appartamenti per vacanze, bed & breakfast, residence e campeggi; allestimenti di strutture espositive nell’ambito di eventi fieristici o manifestazioni; discoteche, sale da ballo, night-club e simili

SANITÀ – In vista della campagna di vaccinazione anti-Covid sono previste assunzioni a tempo determinato per nove mesi di 3mila medici e 12mila infermieri per la somministrazione dei farmaci. Potranno partecipare anche i medici specializzandi fin dal primo anno di specializzazione. Arriva anche lo stop all’Iva sui vaccini, i tamponi e i test anti-Covid

IMMOBILI E RISTRUTTURAZIONI – Tante le agevolazioni riguardo gli immobili e le ristrutturazioni, come l’aumento a 16mila euro del tetto per il bonus mobili, la detrazione al 50% per le spese sostenute per l’acquisto di mobili ed elettrodomestici. Via libera al contributo a fondo perduto, per l’anno 2021, ai proprietari di prime case che riducono il canone di affitto di immobili situati nei comuni ad alta tensione abitativa. Il contributo è riconosciuto sino al 50% della riduzione del canone, entro il limite massimo annuo di 1.200 euro per singolo locatore

In arrivo anche il “bonus idrico” da 1.000 euro da utilizzare entro il 31 dicembre 2021 per le spese di sostituzione di sanitari, rubinetti e soffioni doccia. Credito d’imposta per l’acquisto dei sistemi di filtraggio dell’acqua potabile nella misura del 50% delle spese sostenute fino a 1.000 euro per ogni unità immobiliare o esercizio commerciale e a 5mila euro per gli esercizi pubblici, con un tetto di spesa complessivo di 5 milioni di euro per il 2021 e 2022

ZONE SISMICHE – Per lo sviluppo socioeconomico delle aree colpite dal sisma nel 2016 è previsto un fondo speciale di 160 milioni. Le risorse finanzieranno uno specifico contratto istituzionale di sviluppo per interventi per le imprese e gli enti locali. Ok anche a incentivi per le università e i centri di ricerca dell’area. Arriva poi un fondo di 135 milioni di euro nel triennio per le industrie delle aree svantaggiate ricomprese nella ex cassa del Mezzogiorno

Sospesi i termini per il pagamento delle cartelle esattoriali nei comuni colpiti dagli eventi sismici del 2017. Stanziati 100 milioni di euro per il 2021 per interventi urgenti nelle zone colpite dagli alluvioni del 2019 e 2020

SPORT – Riguardo allo sport sono sospesi i versamenti delle imposte sul reddito, dell’Iva e dei contributi previdenziali, per le federazioni sportive nazionali, gli enti di promozione sportiva, le associazioni e le società sportive professionistiche e dilettantistiche, fino al 28 febbraio 2021. I pagamenti potranno essere effettuati entro il 30 maggio 2021 in un’unica soluzione o in 24 rate mensile di pari importo

TECH – Per l’estensione del bonus tv ci saranno 100 milioni di euro in più nel 2021. Il bonus prevede uno sconto fino a 50 euro per cambiare i vecchi televisori e arrivare pronti all’appuntamento con le nuove tecnologie di digitale terrestre DVBT2.  Per i redditi Isee sotto i 20 mila euro nel 2021 arriverà anche il “kit digitalizzazione”, ossia smartphone in comodato d’uso e Internet gratis per un anno

SETTORE AUTO – Per sostenere il settore delle auto sono previsti bonus di ulteriori 2.000 euro per veicoli elettrici e ibridi, aggiuntivi agli incentivi esistenti, e un bonus di 1.500 euro per gli euro 6 di ultima generazione. In entrambi i casi in presenza di rottamazione e con uno sconto aggiuntivo di 2.000 euro richiesto al venditore. Sale il limite delle emissioni (61-135 g/Km di CO2). Stanziati 250 milioni per il termico (euro 6) per acquisti fino a giugno 2021; 120 milioni per l’elettrico per acquisti fino a dicembre 2021 e 50 milioni ai veicoli commerciali

BONUS OCCHIALI – Arriva un voucher una tantum da 50 euro per l’acquisto di occhiali da vista o lenti a contatto correttive. Il contributo è riconosciuto ai membri dei nuclei familiari con Isee fino a 10mila euro. Istituito un fondo per la tutela della vista da 5 milioni di euro per ciascun anno dal 2021 al 2023

TABACCO ED E-CIG – Stretta sulle sigarette elettroniche con le aliquote sui liquidi da inalazione che salgono al 15% dal primo gennaio 2021: al 20% nel 2022 e al 25% nel 2023 se con nicotina; al 10% nel 2021, 15% nel 2022 e 20% nel 2023 se senza nicotina. Per l’accisa sul tabacco riscaldato si prevede un aumento graduale fino al 40% dell’accisa che grava sulle sigarette tradizionali nel 2023 (salirà prima al 30% nel 2021, poi al 35% nel 2022)

FONDI USURA E MOROSITÀ – Le risorse del fondo per la prevenzione dell’usura sono incrementate di 1 milione di euro, dal 2021. Il Fondo per le morosità incolpevoli è stato rifinanziato con la destinazione di 50 milioni di euro per l’anno 2021

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.