Ristoranti salernitani resteranno chiusi: “Elemosina la zona gialla per 48 ore”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
6
Stampa
Ristoratori salernitani sul piede di guerra per – come titola il quotidiano “Il Mattino” – l’apertura è una beffa: Contestano i provvedimenti restrittivi anti Covid sia a livello nazionale che regionale: «Zona gialla per 48 ore? Un’offesa, restiamo chiusi». Il 90% delle attività non aprirà.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

6 COMMENTI

  1. Capisco (forse) le vostre difficoltà,ma truvat’ pac,alla vigilia di Natale vi chiudono è non và bene, adesso vi aprono è non và bene,mah…

  2. Hanno ragione magari spendevano soldi x la spesa e poi dovevano restare chiusi x ordine del peggiore presidente di regione che abbiamo in Italia con una ordinanza del giorno prima come già è successo dove imponeva anche ai baristi di vendere dopo le 11 solo acqua.

  3. ma come , dopo tutti i ristori che hanno fatto piovere sui commercianti ………..hahahaha !!!!! è proprio una barzelletta . Governo di incapaci

  4. Confesercenti Campania sottolinea l’importanza della riapertura, anche se solo per due giorni, dei ristoranti, pub, bar e locali dedicati al food in questi due giorni. Secondo le stime e le informazioni in possesso di Confesercenti circa il 70% di tali attività ha deciso di riaprire oggi e domani.
    virgolettato———–
    «Il dialogo aperto con la Regione – dice il presidente di Confesercenti Campania Vincenzo Schiavo – ha prodotto questa apertura che non era affatto scontata. L’incontro che, insieme ai vertici regionali di Fiepet (Federazione Italiana degli esercenti pubblici e turistici) Politelli e Martucci, abbiamo avuto con l’assessore Marchiello ha generato una boccata d’ossigeno importante, dato il momento, per ristoratori e lavoratori.
    ————–
    In Campania contiamo 18mila ristoranti e 38mila tra bar e vinerie: di queste 56mila attività, che danno lavoro ad oltre 200mila lavoratori, almeno 36mila stanno aprendo in queste 48 ore, con un incasso di oltre 36 milioni di euro di fatturato e con l’impiego di circa 130mila dipendenti.
    ————–
    E’ una opportunità anche per i lavoratori, perchè in questo modo gira, anche se solo un po’, l’economia e si garantisce il minimo indispensabile anche ai dipendenti, che ancora attendono la cig da alcuni mesi. Ecco perchè riteniamo – conclude Schiavo – che sia stato importante ottenere questa riapertura di due giorni, in attesa di avere un chiaro, certo e lungimirante calendario di apertura e chiusura delle nostre attività, che necessitano di programmazione».
    FINE——-TJE END——
    Mi sa che qualcuno o non la conta giusta, o la scrive male, o ciurla nel manico del malcontento a tutto spiano. VACCINIAMOCI, PROTEGGIAMOCI E RIPRENDIAMO A LAVORARE SENZA PIANGERE, CHE SIAMO DIVENTATI UN POPOLO DI PIAGNUCOLONI E PEZZENTI SENZA CUORE…!!

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.