Rezza, prudenza anche in aree non colpite da restrizioni

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
“Per la prima volta dopo diverse settimane l’Rt torna al di sopra di 1, si fissa intorno all’1.03, anche il tasso d’incidenza dei casi di Covid-19 torna a crescere ed è a circa 313 per 100mila abitanti.

La pressione sulle strutture sanitarie di conseguenza è aumentata e il tasso di occupazione delle terapie intensive è di nuovo intorno alla soglia critica. Per questo motivo occorre mantenere comportamenti prudenti anche nelle aree che non sono state colpite da maggiori restrizioni”: lo ha detto Gianni Rezza, direttore generale della Prevenzione del ministero della Salute.

Rezza: pericolo ripresa casi non è scampato

“E’ un momento di  grande incertezza, sono stati fatti molti meno tamponi ma il pericolo di una ripresa dei casi, non parlerei di terza ondata, non e’ scampato”. Lo ha detto il direttore generale della prevenzione del ministero della Salute, Gianni Rezza, nel corso della conferenza stampa sull’analisi dei dati del monitoraggio regionale della Cabina di regia. “Qualche segnale che non ci fa stare tranquilli c’e’ – ha ammesso Rezza – penso all’aumento dell’indice Rt e dell’incidenza. Bisogna mantenere tutte le cautele e le precauzioni possibili”.

Rezza: vaccinazione procede bene ma effetti non a breve

Le regioni stanno rispondendo molto bene alla vaccinazione e sta andando molto meglio che in altri paesi che hanno una minore cultura vaccinale ma gli effetti non si possono vedere nel breve periodo. lo ha detto Gianni Rezza nel corso della conferenza stampa sui dati del monitoraggio

Rezza: in seconda fase vaccino per fragili e anziani

Persone fragili dovranno avere accesso alla vaccinazione contemporaneamente alle persone anziane nella seconda fase. Lo ha detto Gianni Rezza nel corso della conferenza stampa dell’Iss. “C’e’ una riflessione con le societa’ scientifiche di riferimento per dare una copertura vaccinale anche ai pazienti ematologici e oncologici, ha poi aggiunto, il presidente del Css, Franco Locatelli.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.