Meteo: week-end con freddo e gelo, neve anche a bassa quota

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Gelide correnti in avvicinamento all’Italia da venerdì 15 gennaio e nel weekend. L’avvicinamento di un fronte freddo proveniente dalla Scandinavia (perturbazione n.5) riporterà nubi e qualche pioggia sul settore del medio-basso Adriatico e, soprattutto, aprirà la strada a correnti gelide nord-orientali che riporteranno le temperature al di sotto della media.

Venerdì un altro impulso perturbato (perturbazione n.6) lambirà i settori occidentali del Paese interessando marginalmente il Nord-Ovest e successivamente le Isole e la Calabria. Sabato la massa d’aria gelida invaderà tutto il Paese ma in un contesto di tempo asciutto con annuvolamenti lungo le regioni adriatiche e all’estremo Sud. Il flusso gelido nord-orientale dovrebbe interrompersi a inizio settimana, quando una nuova perturbazione (n.7) potrebbe transitare sulle nostre regioni.

Previsioni meteo per sabato 16 gennaio

Sabato sarà una giornata molto fredda anche per l’effetto di forti venti da Nord. La giornata vedrà una prevalenza di sole al Nord, in Toscana, Lazio e Umbria. Una maggiore nuvolosità sarà presente invece sulle regioni centrali adriatiche, su gran parte del Sud e sulla Sicilia. Avremo qualche pioggia sull’Isola con nevicate in montagna al di sopra dei 1000 metri di quota.
Temperature in generale diminuzione con valori anche sotto la norma. Venti di Tramontana al Centrosud, anche forti nel Salento e sullo Ionio.

Mari: poco mossi l’alto Adriatico, il Ligure orientale e il Tirreno. Mossi o molto mossi i rimanenti bacini, fino a localmente agitati il basso Ionio e il Canale di Sardegna.

Sabato sarà una giornata molto fredda anche per l’effetto di forti venti da Nord. La giornata vedrà una prevalenza di sole al Nord, in Toscana, Lazio e Umbria. Una maggiore nuvolosità sarà presente invece sulle regioni centrali adriatiche, su gran parte del Sud e sulla Sicilia. Avremo qualche pioggia sull’Isola con nevicate in montagna al di sopra dei 1000 metri di quota.

Temperature in generale diminuzione con valori anche sotto la norma. Venti di Tramontana al Centrosud, anche forti nel Salento e sullo Ionio.

Mari: poco mossi l’alto Adriatico, il Ligure orientale e il Tirreno. Mossi o molto mossi i rimanenti bacini, fino a localmente agitati il basso Ionio e il Canale di Sardegna.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.