L’Empoli asfalta la Salernitana (5-0): granata escono ridimensionati dal Castellani

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
28
Stampa
Dal Castellani di Empoli la Salernitana di Castori esce stasera notevolmente ridimensionata. Il pokerissimo (5-0) inferto ai granata dai toscani oltre ad essere il terzo stop consecutivo relega i campani al 4° posto. Ma soprattutto mette a nudo piccole crepe coperte sino ad ora dalle invenzioni di Tutino (ormai impalpabile) e dalla buona sorte e da un super Belec.

Svanite queste tre certezze ecco la squadraccia di Empoli che subisce 4 gol nel primo tempo subendo sedici tiri in porta contro uno solo. E nella ripresa i toscani si guardano gambe e fiato e nonostante ciò sfiorano il pokerissimo in più di un’ occasione. Granata che si affacciano solo con Aya e Djuric, troppo poco. Era Davide contro Golia stasera. Sperando che Empoli non apra una crisi tecnica come le passate stagioni

I granata arrivano all’appuntamento con diverse assenze: il tecnico marchigiano dovrà rinunciare agli squalificati Capezzi e Di Tacchio, al partente Karo ed a Lombardi, andato incontro al quarto infortunio muscolare nel corso della sua avventura in granata. In compenso, il trainer granata potrà contare sull’ultimo arrivato Coulibaly, parso in buone condizioni.

La Salernitana torna al 3-5-2: davanti a Belec ci saranno Aya, Gyomber e Veseli; Casasola e Lopez sulle fasce; Coulibaly, Dziczek ed Anderson in mediana; Tutino (ex di turno non molto rimpianto) e Djuric in attacco. Partiranno dalla panchina Kupisz, Cicerelli e Schiavone.

L’Empoli risponde con il 4-3-1-2. In porta ci sarà Brignoli; in difesa Fiammozzi, Casale, Nikolaou e Parisi; in mediana Haas, Stulac e Zurkowski; Bajrami alle spalle di La Mantia e Mancuso.

Arbitra Pairetto di Nichelino.

LA PARTITA

Serata fredda al Castellani. Subito pericolosi i toscani con Haas, sfera out. Replica La Mantia, palla deviata. Lo stesso ex Lecce di testa impegna poi Belec. Primo giallo del match per Anderson, lo segue Dziczek un minuto dopo. Al quarto d’ora ci prova Mancuso, palla out. Dopo tre minuti Ricci ha una gran palla sul destro e infila Belec per l’1-0. I granata sbandano e l’Empoli con un azione avvolgente sfiora il raddoppio.

Prima fiammata granata al 25’, Casasola per Anderson ribattuto in corner. Ma al 28’ dopo una altra grande azione Stulac dalla distanza batte Belec incolpevole. I granata non reagiscono e dopo una triangolazione con La Mantia, Mancuso cala il tris. Ma non è finita. Parisi con uno slalom strepitoso si trova la palla sul piede giusto e presenta il poker ai ragazzi di Castori. Finisce la prima frazione.

SECONDO TEMPO

Inizia la ripresa con Castori che manda in campo Cicerelli, Kupisz e Schiavone al posto di Anderson, Dziczek e Lopez. Ci prova Aya di testa sfera out. Parisi sfiora il pokerissimo, Belec si distende. Ci prova di sinistro Kupisz, palla sfiora il palo. Esce Bajarami entra Moreo, mentre Gondo prende il posto di uno spento Tutino.

Mancuso intanto sfiora la doppietta centrando la traversa. Brignoli invece nega a Djuric il gol della bandiera. Entano Zurkowski e Matos per Ricci e Mancuso. Esce Coulibaly entra Iannoni. Anche l’Empoli manda qualche baby in campo come Olivieri che nel finale cala il pokerissimo. Ultimi minuti sono accademia toscana contro la depressione campana.

EMPOLI (4-3-1-2): Brignoli; Fiamozzi, Nikolaou, Casale, Parisi; Ricci (28′ st Zurkowski), Stulac, Haas; Bajrami (20′ st Moreo); La Mantia, Mancuso (28′ st Matos). In panchina: Furlan, Pratelli, Cambiaso, Romagnoli, Terzic, Viti, Zappella, Damiani, Olivieri. Allenatore: Dionisi.

SALERNITANA (3-5-2): Belec, Aya, Gyomber, Veseli; Casasola, Coulibaly (35′ st Iannoni), Dziczek (1′ st Schiavone), Anderson (1′ st Kupisz), Lopez (1′ st Cicerelli); Tutino (20′ st Gondo), Djuric. In panchina: Adamonis, Mantovani, Barone, Bogdan Giannetti, Antonucci. Allenatore: Bocchini (Castori squalificato)

ARBITRO: Pairetto di Nichelino – assistenti Di Gioia e Mastrodonato – IV uomo: Prontera

RETI: 19′ pt Ricci (E), 28′ pt Stulac (E), 35′ pt Mancuso (E), 43′ Parisi (E), 42′ st Olivieri (E)

NOTE. Ammoniti: Anderson (S), Dziczek (S), Nicolaou (E). Angoli: 3-6.

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

28 COMMENTI

  1. Spal, Monza, Empoli, non è un caso che contro queste compagini abbiamo capito poco o nulla. Non abbiamo trame di gioco e la sola cazzimma, che al momento pare anch’essa assente, non può sopperire alle evidenti lacune presenti in organico.

  2. …ma tanta ora arrivano Kiyine e Durmisi …Lotito vattene tu Fabiani Mezzaroma e Bianchi ….

  3. Ques’oggi siamo stato molto sfortunati!Purtroppo puo capitare!ma sono certo che il nostro meraviglioso Lotito non ci abbandonerà, ci starà vicino per tornare a vincere insieme!FORZA SALERNITANA!GRANDE LOTITO!

  4. Altra umiliazione. Grazie Lotito.se qlc va’nelle Marche si portasse anche il re degli allenatori. 3 sconfitte consecutive 10 gol presi, 0 fatti. Questo è il marchigiano.

  5. È vergognoso, giocatori davvero scarsi, casasola un cesso di calciatore non riesce a correre e negato, aya fa pena mi fermo qua è una squadra scarsa ma almeno mettere l’impegnò cosa costa

  6. Sono Freddy…cerco quel simpaticone che ne capisce di calcio più di me e che essendo un ciuccio con il prosciutto agli occhi, chiama gufi le persone obiettive….e ripeto…fin quando a Salerno ci sarà gent comm a stu cardamon ca secondo me nun è mai jut na vot o stadio,e fa o tifos multimediale, Lotito fa e miliard ment vuje facit e quaquaraquà

  7. Come da programma a gennaio si deve perdere… liberate la Salernitana per piacere , andatevene … qualcuno dirà almeno siamo in serie b, ma che campionati sono questi? Siamo onesti sono campionati falsati… a un certo punto dobbiamo perdere.
    Lotito vattene
    ForZa Salernitana Sempre

  8. Basta col dire la squadra quest’anno è stata fatta con i giocatori voluti dal tecnico,
    ma smettiamola di essere presi in giro meglio la D:
    Ma lo volete capire che in A non ci possiamo andare metteremmo Lotito e Federazione in imbarazzo quindi via Lotito partiamo dalla D altrimenti ci intossichiamo sempre e comunque 3 anni fa ci siamo fermati a fine ottobre, l’anno scorso inizio dicembre quest’anno a gennaio,
    è una presa in giro è già tutto scritto ha ragione il belga ma spero che non venga perchè non serve a niente. Finiamola qui Le vere squadre Spal, Brescia, Monza ed Empoli ci hanno fatto vedere come sono fatte le squadre di calcio; basta è una presa in giro chiedo ai giornalisti di non intervistare più nessuno devono restare soli è inutile fin quando c’è lotito perdiamo tempo

  9. I valori dovevano uscire prima o poi. La fortuna (1 tiro 1 gol) è finita, il non gioco non può pagare sempre. Ma veramente ancora a Salerno c’era gente illusa? Ah si quello che diceva l’anno prossimo con la juve solo i veri tifosi allo stadio etc . Povera Salerno, che fine. Ancora parlano di gufi quando semplicemente sono persone “ pensanti”…

  10. Molti presuntuosi non aspettavano altro , posso capire i “poveri” antigranata ma il fuoco amico proprio no.
    Siamo in gioco e la Salernitana è in una buona posizione e avremmo firmato x un quinto posto a inizio stagione.
    La serie B è lunga nel bene e nel male e sono fiducioso.
    Tifosi salernitani e basta

  11. Chiaramente ora i gufi allargano i polmoni e questi gufi sono i veri nemici della Salernitana. La questione Lotito o non Lotito passa in secondo piano perché la disfatta è tecnica e non societaria e che qualche giocatore ha dimenticato, in questa partita, la maglietta che indossava.

    Forza Salernitana Sempre

  12. Alla lunga, il Sig. Mezzaroma avrà ragione: la multiproprietà è un falso problema, tanto non si andrà mai oltre il decimo posto….
    mi dispiace sinceramente per quelli che veramente si illudono tutti gli anni ad inizio campionato con i sogni di gloria, la realtà nuda e cruda è questa…

  13. Tante volte ho espresso il mio pensiero e dico sinceramente che gli unici che non hanno colpe sono i giocatori che hanno dato sempre il massimo e con un po di fortuna sono andati oltre i loro limiti. È chiaro che in serie b non puoi fare 38 partite a 1000 all ora con gli stessi 13 14 calciatori. La società ha fatto la classica squadra da metà classifica e anche loro sono rimasti sorpresi ma come ho detto tante volte per non vincere basta non fare nulla e non lanciare messaggi al tecnico e alla squadra il resto viene da sé. Al di la dei giocatori l unico che dovrebbe andare via è l allenatore che ha mai avuto.in vita sua idea di gioco e non capisce che è frustrante per i giocatori correre ogni partita per 90 minuti dietro gli avversari aenza mai tenere la palla per 30 secondi nei piedi. Hai giocatori che prediligono il gioco palla a terra e invece per far giocare quello di 2 metri la davanti che è l anticalcio tutti sono quasi costretti a lanciare sempre lunga. Cicerelli lo hai perso, tutino si vede con che voglia gioca, anderson lo stai obbligando a fare figurelle ogni partita facendolo difendere a ripetizione cosa che non sa fare w lo esponi ad espulsione ogni intervento. Ma sei allenatore di che ?

  14. Ma gli antigufi? Poche settimane fa qualche lecchino di questa proprietà alzava la testa qui sopra (a dire la verità più di uno) grazie ad una classifica bugiarda che noi persone obiettive (per i lecchini essere obiettivi vuol dire gufo) abbiamo sempre guardato con cautela avendo visto lo stesso film negli ultimi anni, quel lecchino, certo di andare in serie A chiedeva spiegazioni sui “fattori imponderabili”, ecco caro, la stai seguendo? Buona serie A salutami al tuo direttore! LIBERATELA!

  15. Squadra scarsa, con un allenatore scarso e solo pochissimi giocatori davvero bravi, che però ha già staccato la spina, come ogni anno, come sempre accade a questa dannata succursale. Quanti tifosi come André di Pontecagnano sono rimasti, con le fette di prosciutto davanti agli occhi?

  16. Un mese fa prevedevo il freno a mano……sono stato etichettato come gufo…..Facciamo solo ridere!!!!!….LOTITO GRAZIE PER QUELLO CHE HAI FATTO E LIBERACI DA TUTTI I MALI!!!!!!!

  17. chiamate come volete chi e’ tifoso ed ancora riesce ad avere un po’ di lucidita’ nel pensare, tutto come prima e per chi ancora non l’aveva capito l’aereo della lazio glielo ha fatto capire.
    art.16 noif e 611.000 euro a bilancio fate voi.

  18. Ecco il fuoco amico!!che brutta la vita del gufo !!aspettare che la Salernitana perda per andare contro la società.. contro la squadra e contro l allenatore!! Per fortuna che non mette più piede allo stadio da anni !! Continuate sulla tastiera che quello è il vostro posto… a sperare ed aspettare le sconfitte!

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.