Graduatorie in impasse da tempo Picarone (Pd): “Necessario scorrimento per tutelare investimenti fatti”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
 Due le graduatorie sotto la lente di ingrandimento della Regione Campania: i PIG, progetto integrato giovani, bando aperto nel 2017 e chiuso 2018 con una dotazione finanziaria di 140 milioni di euro. L’altra misura attualmente in impasse è la 4.1.1. per la quale, invece, la dotazione finanziaria messa a bando è di 64 milioni di euro. Sono in corso verifiche di una commissione che ha rilevato errori per progetti “PIG” quantificabili in circa 7 milioni di euro, pari a 33 pratiche. Per le due misure vi è un overbooking complessivo (domande ammissibili non finanziate) di oltre 2000 domande. Occorrono altri 500 milioni. Non sarà facile soddisfare tutte le richieste.

“Tuttavia è necessario, prioritariamente, attuare gli indirizzi disposti dal Consiglio Regionale, attraverso le commissioni Agricoltura e Bilancio, quindi: scorrere la graduatoria PIG, utilizzando sia le risorse per le annualità 2021 e 2022 che quelle risultanti dalla revoche dei benefici a seguito dei controlli effettuati. Unico modo per tutelare il ricambio generazionale ed evitare che la perdita del requisito dei partecipanti a tale misura produca per questi un danno irreparabile” – questa la posizione netta del consigliere regionale Franco Picarone – “chi ha sbagliato paghi ma premiamo chi invece ha lavorato con qualità e trasparenza. Per la 411 una quota di risorse può essere individuata, come si è fatto in passato, con economie e risparmi su misure non spese e con il trascinamento sul nuovo programma”.

Lo stesso Presidente De Luca ha sempre indicato di indirizzare i fondi necessari per riuscire a coprire quante più domande possibile. “Qualche giorno fa siamo stati in visita con l’assessore Caputo in alcune importanti aziende nella Piana del Sele e nel Cilento, punti di riferimento anche fuori dai confini nazionali, con tecnologie all’avanguardia e prodotti di grande qualità. Sono il simbolo di un mondo che  con sacrificio, impegno e determinazione continua a credere nella Regione Campania, producendo reddito e occupazione. A queste realtà bisogna dare delle risposte e darle subito – ha chiosato Picarone – evitando di scorrere giusto qualche posizione e lasciando fuori dal finanziamento di tali misure, magari, solo l’agricoltura della piana del Sele”.

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.