A Nocera Superiore rinviato il ritorno in classe, lezioni sospese fino al 30 gennaio

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
1
Stampa

Abbiamo scelto di non girarci dall’altra parte. Abbiamo deciso, con coscienza, sulla scorta di numeri ufficiali, di anteporre il diritto alla salute al diritto all’istruzione.

Così il sindaco, Giovanni Maria Cuofano, all’indomani dell’Ordinanza con la quale ha sospeso, fino al 30 gennaio, il rientro in classe nelle scuole di ogni ordine e grado della città di Nocera Superiore.

È stata una decisione difficile e sofferta, maturata sulle notizie forniteci dai dirigenti scolastici legate al tracciamento avvenuto sul personale docente e non docente nella giornata di giovedì attraverso il test molecolare effettuato dai medici del Dipartimento di Prevenzione.

Quando abbiamo appreso, con PEC, della positività di alcuni soggetti del mondo scolastico e della incompletezza dello screening riguardante uno dei due Circoli Didattici, allora – e solo allora – abbiamo maturato la decisione di rinviare il rientro in presenza adottando una misura prudenziale legittima, in linea con la norma e nelle piene facoltà del sindaco quale autorità sanitaria cittadina.

Sarebbe stato facile assumere una posizione nazionalpopolare, ma il diritto all’istruzione ed il diritto alla salute devono essere coincidenti: quando ciò non accade, deve prevalere la tutela della salute pubblica.

Ecco perché abbiamo deciso di prenderci qualche altro giorno per conoscere in maniera precisa il quadro completo dello stato di salute dei docenti e dei collaboratori scolastici: di tutti, e non in maniera parziale.

Stamane abbiamo incontrato nuovamente in videoconferenza i dirigenti – che, ricordiamolo, sono i datori di lavoro del personale scolastico – ed a loro abbiamo chiesto ancora una volta collaborazione, responsabilità e moral suasion perché, se da una parte non c’è l’obbligo di sottoporsi al tampone Covid-19, dall’altra vi è la necessità di farlo se si vuole garantire un rientro in sicurezza.

Ai dirigenti abbiamo altresì inviato una lettera con la quale chiediamo un quadro chiaro dello stato di salute di tutto il personale prima di adottare ogni altra decisione.

BRIEF CON IL PREFETTO

Lunedì pomeriggio, sempre in videoconferenza, è previsto un briefing con il Prefetto di Salerno insieme ai sindaci del comprensorio per fare il punto proprio sul tema scuola e sul rientro in presenza anche alla luce degli ultimi focolai scoppiati in alcuni istituti.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

1 COMMENTO

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.