Contagi e scuole, De Luca delega a prefetti e sindaci la scelta sul ritorno alla Dad

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
10
Stampa
Troppi casi nelle scuole, De Luca chiede la Dad. L’Unità di crisi regionale – come titola il quotidiano “Le Cronache” – invierà ai prefetti e ai sindaci il quadro epidemiologico. Bisognerà valutare per ogni singola realtà il necessario passaggio alla didattica a distanza fino alla fine del mese di febbraio.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

10 COMMENTI

  1. Con calma, nessuna fretta. Facciamo salire ancora un pò la curva e forse, ma sempre con calma, chiuderemo le scuole. A febbraio/marzo, i mesi peggiori, vedi scorso anno, le scuole teniamole aperte: e poi con tutta calma…

  2. Non è questione di numeri. Non puo perchè non ha il potere per farlo. Le scuole sono competenza ministeriale, per questo il tar annulla le ordinanze. Lui vuole chiudere perchè poi si scoprirebbe la reale situazione della sanità campana che è allo scatafascio, se non peggio.

  3. Le scelte non le fa perchè ci sono le lezioni comunali in gioco e non perchè ha paura del TAR. Dopo, ad elezioni tenute riprende il lanciafiamme e torna a fare il decisionista, adesso non gli conviene perdere consensi, neanche uno. Quindi prima di parlare collega il cervello.

  4. Sapendo che il tar gli avrebbe bloccato l’ordinanza, scarica la patata bollente ai sindaci, i quali saranno bloccati anch’essi dal tar, poi la palla passa ai prefetti…
    Scaricabile perfetto come si usa in Italia!!

  5. On. De Luca, segua il suggerimento dell’illustre prof. Draghi, tenga aperte le scuole e per recuperare il tempo perduto con l’orribile DAD prolunghi l’anno scolastico fino a fine luglio. Vedrà che così saranno gli stessi insegnanti e genitori no-DAD a implorare la DAD e a comprare smartphone e computer ai loro figli togliendosi anche il pane di bocca se necessario.

  6. Ormai come apre bocca lo denunciano ah ah come sono contento ha fatt a fin ri bott a muro

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.