Sì dad ai sindaci: “Chiudete le scuole, altrimenti sarete responsabili”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
10
Stampa
Le nuove comunicazioni dell’unità di crisi della Regione Campania sulla scuola, hanno spinto i ‘si dad’ ad auspicare che i sindaci mettano in atto l’invito a valutare la chiusura dei plessi e proseguire la didattica a distanza nelle scuole di ogni ordine e grado fino alla fine di febbraio, ritenendo responsabili “di procurata pandemia” chi non rispetterà quanto chiesto dai vertici istituzionali regionali. L’auspicio di un ritorno alla dad parte dal gruppo Facebook “Tuteliamo i nostri figli, coordinamento regionale Campania”, che conta oltre 30mila iscritti.

“Il comunicato dell’Unità di crisi – spiega Lia Gialanella, creatrice del numeroso gruppo – è stato diramato sulla base di dati inviati dalle varie Asl che denunciano un peggioramento dei contagi da Covid19 e delle sue varianti, indicando un peggioramento esponenziale nelle scuole”.

Il gruppo, quindi, sottolinea che riterrà “responsabili per procurata pandemia, coloro che nonostante il comunicato della Regione Campania e i dati forniti dalle varie Asl, non attueranno le misure previste nel comunicato stampa e coloro che attueranno misure di contrasto nell’attuare tali misure”, riferendosi chiaramente a quanti hanno già annunciato ricorsi al Tar per contrastare eventuali chiusure

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

10 COMMENTI

  1. Voglio dire ai genitori si dad: voi siete responsabili delle cavolate che dite!! Non c’è stato nessun aumento di contagi nelle scuole( andate a leggere i dati, invece di blaterare)!!
    I vostri figli cresceranno viziati e senza personalità, visto che li volete tenere chiusi in casa dalla mattina alla sera!! O forse no!!
    A scuola non si va, ma a casa di nonni, zii ed amici si, questo si può fare!!! Vergognatevi

  2. Ma andate tutti a prenderveloin cu…co sta stronzata sto virus è morto esepoltoda mesi oea è solo influenza che vi danno passare per altro ma li aprite sti occhi cazzo e lasciate che i ragazzi si istruiscano come abbiamo fatto tutti noi.. Ah già voi no siete covidioti.. La scuola nn ci è servita ad un cazzo!

  3. Forse a lei visto il modo colorito che ha di scrivere, non riesce nemmeno a digitare le lettere giuste.
    Le dico una cosa, io rispetto il pensiero di tutti, ma non le permetto di dire che il virus è morto, morte sono tante persone in condizioni davvero disumane e quelle che ne sono uscite sono ancora provate fisicamemte.
    Di strumentalizzazione ne potremmo parlere e potrei essere d’accordo con lei su alcuni punti.
    La scuola è importante sicuramente, lo penso anche io, come una lezione fatta in presenza e tutto il resto.
    Però le dico per esperienza fatta che non vi è alcuna organizzazione tutte belle chiacchiere, alle quali personalmente non credo più, e i ragazzi in un modo o nell’altro ne pagano le conseguenze.

  4. I tuoi commenti sono davvero molto attenti e precisi peccato che nella testa di questi asini da una parte entra e da un altra esce!!! Invece di chiudere la scuola chiudete i ciuccioni grandi in casa!!!!

  5. Poichè tutti questi idioti negazionisti non si rendono conto della gravità delle cose che dicono non resta che augurare loro di essere colpiti dal VIRUS e di finire in Ospedale al più presto.

  6. i ragazzi (DELLE SCUOLE SUPERIORI) ed i professori hanno acquisito una esperienza notevole per la didattica a distanza, che non costituisce un problema terminare l’anno in questo modo.
    IL PROBLEMA E’ CHE DA SUBITO fino A SETTEMBRE DOVRANNO ESSERE PORTATI A TERMINE I LAVORI PER METTERE IN SICUREZZA LE SCUOLE (possibilmente non affidate al signor arcuri delle rotelle), potenziare i trasporti ecc. ecc.
    basta di parlare di ritornare a scuola, i ragazzi asintomatici uccideranno (inconsapevolmente) altri nonni e genitori. Solo a salerno città si sono verificati innumerevoli casi.
    de luca ed il prefetto devono chiudere tutte le scuole superiori, non vi sono alternative.

  7. Sasy( Runner) e il demente che scrive covidiota è semplicemente uno scoppiato che considera il Covid-19 una semplice influenza….non avrà figli…non avrà rapporti sociali( purtroppo tutti oramai hanno indirettamente visto conoscenti amici o parenti morire di Covid).
    Questa è una persona che andrebbe aiutata, è disconnessa dalla realtà…scrive su questo sito tutti i giorni …facendo transparire una solitudine ed una pochezza mortificante.

  8. Ueh testicolino ti sei dato al dialetto nostrano?
    Vuoi fare proseliti nelle fasce più acculturate?
    Quindi chi non vuole mandare i figli a scuola è arretrato culturalmente?
    😂😂😂
    I servizi sociali ti devono venire a prendere a casa!

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.