Ristoratori salernitani furiosi: “Puniti solo noi, molti sono ostaggio degli strozzini”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
9
Stampa
“Chiudere bar e ristoranti non fermerà l’assembramento per le strade di Salerno”. A denunciare la rabbia e le difficoltà di un’intera categoria – in un’intervista rilasciata al quotidiano “Le Cronache” – è  Vincenzo Penna: “Zona arancione? Puniranno solo i ristoratori. Da presidente dell’Aisp ho sentito tante storie: colleghi che si sono rivolti agli strozzini, altri che hanno pensato al suicidio”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

9 COMMENTI

  1. Hai ragione ormai è diventata Na pazziell man e creatur, ogni tanto zona arancione poi zona rossa poi zona gialla, la verità è che nemmeno sti geni (politici virologi e accozzaglie varie) sanno che cazzo dicono e fanno, vorrei che qualcuno mi spieghi se un ristorante fa più assembramento di un supermercato fatevi un giro a Torrione via posidonia due noti supermercati uno di fronte all’altro senza nessun di stanziamento e quanta più gente può entrare in merito vorrei aggiungere al nostro solerte primo cittadino (che per 5 anni è sparito mo sotto le elezioni tutti i giorni per televisione) dove sono i controlli la solerte polizia municipale dov’è? Fatevi un giro please per la redazione un bel servizio giornalistico su cosa combinano sti cazzo di supermercati che sembrano al di sopra di tutto e di tutti non se la prendessero sempre con le solite categorie. Tanto prima o poi tutto questo finirà e il popolo ricorderà

  2. E basta, finiamola di scrivere cose non vere e far passare messaggi falsi.
    I ristori li avete presi tanto è vero che nella vostra categoria parecchi stanno ristrutturando, a pranzo siete aperti e state lavorando e non poco, per quanto riguarda le spese non compensate potete compensare con quello che negli anni non è stato……….ci siamo capiti mA PER FAVORE BASTA.
    Poi va a finire che la colpa è dei dipendenti che a loro lo sti pendio va e viene ma che dimenticate di dire che si autopagano pagando al contrario vostro tutte le tasse dalla A alla Z.

  3. per una vita intera vi siete arricchiti evadendo le tasse ed ora cosa pretendete??se facevate come la formichina piuttosto che vivere nel lusso sfrenato, dagli strozzini ora non ci andavate o sbaglio????

  4. Dipendente statale e anonimo delle 9.17: vergognatevi!! Non fate un ca**o da una vita e vi permettete di parlare di gente che non lavora da un anno? Vi metterei a pane e acqua, poi vediamo se vi lamentate oppure no!!!

  5. E’ vero che questi non sanno più che pesci pigliare, oggi gialla, domani arancione poi rossa, per non parlare del Nostro che chiuderebbe tutto a prescindere, la verità è che non chiuderei niente, controlli serrati se sgarri multa e chiusura ad horas.
    Tutti si adeguerebbero e piano piano si tornerebbe alla quasi normalità, mascherina e distanziamento sempre ma ripeto controlli e basta.
    I casi dicono sono in aumento, io dico che è normale se una settimana indietro c’erano 1000 persone a casa e poi escono tutte insieme è normale che i casi aumentino, non bisogna però allarmarsi, bisognerebbe avere la forza di resistere e stabilizzare i contagi, 100 guariscono e 80 si ammalano e così via, se si chiude di nuovo tutto è vero che i contagi diminuiscono ma che fai apri e chiudi a fisarmonica? Ora basta, anche perchè c’è da chiedersi ma come mai si ha così paura dei casi in aumento, oltre il pericolo che c’è come per tutte le pandemie, non è che abbiamo carenza di servizi, posti e altro nella nostra sanità? E perdonatemi ma a chi sono dovute tutte queste carenze? Fatevi la domanda e datevi la risposta (alla Marzullo).

  6. De Luca li ha fatto chiudere anche in zona gialla dalla sera alla mattina con soldi spesi per attrezzarsi e lavorare anche se per pochi giorni e che dire dei bar che con ordinanze assurde obbligarli ad aprire alle 6 di mattina o vendere solo acqua dopo le 11,00. Chiedete ristori alla regione . Opposizione alla regione non continuare a dormire

  7. Ma chi vi crede piú ormai?!? Se veramente state inguaiati come dite allora perchè non fate una bella protesta tutti insieme? Xkè subite in silenzio aspettando e sperando? Quindi i cos tant mal nu stann…

  8. il problema dell’italia e’ che siamo un bracco di pecore e non siamo minimamente coesi,riteniamo sbagliati i provvedimenti per i ristoratori? allora uniamoci e tutti dico tutti da villa opicina in sardegna aperti,cosa potrebbero farci? niente,ma se abbiamo timore della multa,della chiusura,allora siamo morti,l’italia e’ cosi’ rovinata perche’ ognuno coltiva il proprio orticello senza pensare all’insieme della nazione,altrimenti questa classe politica sarebbe da un pezzo sui barconi direzione libia,noi strilliamo sui social,pochi in piazza ma questa gentaglia politica prende lauti stipendi,non lotta con il default dell proprio negozio-attivita’e se rimane fuori dal cerchio magico del governo ha fatto soldi per essere benestante,ricordiamo cicciolina-minetti ecc.ecc. non ho visto un politico presentare una mozione di riduzione di stipendio,sono solo ladri…no sono dei papponi con la differenza che i veri papponi mangiano sulle prostitute loro mangiano sul sangue degli italiani.cortesemente non censurate non ho parlato male del vostro capo…..de luca.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.