Studio britannico choc: la variante inglese del covid più letale del 50%

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
2
Stampa
La variante inglese, chiamata anche B.1.1.7, sarebbe effettivamente più letale (oltre che più trasmissibile). La conferma di quanto era già sembrato emergere a fine gennaio viene dal NERVTAG, New and Emerging Respiratory Virus Threats Advisory Group, l’organo che rappresenta l’analogo britannico del Comitato Tecnico Scientifico (CTS) italiano, il quale ha presentato nuovi dati che si basano su circa il doppio degli studi rispetto alla valutazione precedente (su cui avevamo scritto QUI).
«Le analisi indicano che è probabile che B.1.1.7 sia associato a un aumentato rischio di ospedalizzazione e morte rispetto all’infezione “arcaica” del virus», si legge nello studio illustrato sul sito governativo. I rapporti provengono da varie analisi dagli ospedali in Gran Bretagna e l’entità dell’aumento del rischio non è quantificata, ma Neil Ferguson, epidemiologo e consulente scientifico del governo britannico, ha detto un’intervista: «Il quadro generale è qualcosa come un aumento tra il 40 e il 60% del rischio di ospedalizzazione e di morte». Tra i vari studi ce n’era uno della London School of Hygiene & Tropical Medicine che ha offerto stime approssimative dell’effetto osservato sulle morti. Ha esaminato 3.382 decessi, 1.722 dei quali di persone infettate dalla variante e ha stimato che il rischio di morte fosse del 58% più alto tra questi ultimi casi. Per gli uomini di età compresa tra 55 e 69 anni il rischio complessivo di morte è aumentato dallo 0,6% allo 0,9%. Per le donne in quella fascia di età dallo 0,2% allo 0,3%.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

2 COMMENTI

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.