Varianti Covid in Italia, Galli: “Ho reparto invaso, presto problemi seri”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
“Le varianti non ce le siamo inventate noi, ci sono, sono maggiormente contagiose, e non possiamo fare trattativa politica o sindacale con il virus: il virus segue le sue modalità di trasmissione”. Così Massimo Galli, infettivologo dell’ospedale Sacco di Milano a Mattino 5. Poi: “Siamo tutti d’accordo che vorremo riaprire, ma io mi ritrovo ad avere il reparto invaso da nuove varianti e tutto fa pensare che a breve avremo problemi più seri”

Infine: “Il rischio di esagerare nel chiedere ulteriori chiusure è inferiore alla probabilità di avere di nuovo ragione: se si guardano i numeri di casi di altri paesi mostrano che le varianti si sono diffuse molto più rapidamente”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.