Il ballo del mattone e lo spirito repubblicano (di Cosimo Risi)

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Per i giovani del secolo scorso il ballo del mattone di Rita Pavone era la consacrazione canora della voluttà di stringere la ragazza senza incorrere nei divieti del costume corrente.

Dalle elezioni del Parlamento europeo ad oggi le forze pop-sovraniste hanno rianimato il mito dello stato-nazione e cercato lo spazio di manovra nelle danze con la Russia  degli idrocarburi e la Cina della Via della seta.

Al Senato il Presidente del Consiglio ha interrotto le danze per richiamarci allo spirito repubblicano delle relazioni euro-atlantiche. Di là Joe Biden, di qua Mario Draghi, a Bruxelles Ursula von der Leyen e Charles Michel. L’euro è irreversibile, la NATO va rafforzata, l’ONU è la cornice di riferimento.

Pare una lezione di Diritto internazionale, è il discorso d’investitura del Governo. Chapeau!

di Cosimo Risi

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.