Campania, con la zona arancione le scuole superiori tornano in Dad

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
12
Stampa

I contagi sono in aumento, le varianti del Coronavirus preoccupano per la loro velocità di trasmissione, e allora ecco che, come disposto oggi dal Governo, a partire da domenica 21 febbraio al Campania tornerà in zona arancione.

Cambiano nuovamente, rispetto alla zona gialla, le regole di comportamento, soprattutto per quanto riguarda i negozi (con particolare riferimento a bar e ristoranti) e per gli spostamenti, ma anche per le scuole.

Didattica in presenza per le scuole superiori al 50%; lezioni in presenza per scuole per l’infanzia, elementari e medie.

Chiuse  le università, fatto salvo per alcune attività per le matricole (gli iscritti al primo anno) e per alcune attività di laboratorio. Queste, come detto, sono le regole generali per la zona arancione, che potranno essere modificate da apposite ordinanze delle singole amministrazioni comunali.

 

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

12 COMMENTI

  1. Non è assolutamente vero per fortuna; solo in zona rossa si sta in DAD (purtroppo). Dico per fortuna perché la DAD è un danno enorme, infatti la DAD ti porta facilmente a distrarti durante le lezioni, a scoraggiarti nello studio, perché non puoi vedere i compagni e perché la DAD non è uno strumento adatto per aiutare noi ragazzi se si hanno difficoltà (esempio concreto la Matematica e la Fisica, infatti anche se vieni soddisfatto quando hai dubbi sulla teoria, quando si ha dubbi/difficoltà con gli esercizi per aiutarsi come in presenza bisogna fare lunghissimi passaggi che fanno perdere molto tempo a lezione e non basta girare il foglio affinché la prof controlli l’esercizio, perché la qualità delle videocam fa schifo sempre e non si vede niente) e poi se vedi la risposta politica verso i giovani, allora ciao mare

  2. Non è così. L’ultimo DPCM del 14 gennaio prevede che nelle zone arancioni le scuole superiori siano in DAD al 50% non al 100%.

  3. esatto, cancellate questa notizia infondata, crea confusione e non rende un buon servizio alla comunità

  4. Stai facendo la guerra senza attivare neanche l’unico neutrino intermittente che ti funziona!
    Tenere 20 ragazzi in aula chiusa è la cosa più assurda che si può fare!
    L’unica cosa che non si può impugnare davanti al TAR è la stupidità umana!
    Tu fortunatamente non sei imputabile, la tua incapacità di intendere e di volere è manifesta!

  5. Prima del Covid, Università telematiche, lezioni universitarie di fisica e matematica di notte in televisione…..
    Cari ragazzi dovete capire che il sacrificio che state facendo lo fate per tenere in vita qualche nonno o qualche zio!
    Poi ricordate che vivete in una società civile costruita con sacrifici da persone che non potendo andare a scuola, si sono costruiti una formazione da autodidatta!

  6. Il Virus finirà quando il testicolino corridore, annuncerà la quarta ondata!
    Questo demente sono un anno che le sbaglia tutte…..se per intercessione del Prof. Pino Ciccio Bello annuncerà la quarta ondata, siamo fuori da questo incubo!

  7. la prova dei profili falsi che circolano è data dal sedicente studente di quarta superiore. Il somaro non sa, perchè non ha mai varcato la soglia di una scuola, che la DAD c’è ancora perchè il massimo consentito in presenza è il 50% degli studenti. Quindi le classi o alternano un giorno in classe e un giorno a casa in DAD oppure entra metà classe e l’altra sta a casa in DAD. Ricapitolando, nonostante il limite massimo del 50% in presenza il virus dilaga. Grazie ai comitatini e ai giudici del TAR in smart working

  8. I ristoranti pieni di gente, i centri commerciali nn ne parliamo, i bar che te lo dico a fare e poi dobbiamo tenere chiuse le scuole,ma fatemi il piacere

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.