Pensilina trasformata in letto a Torrione: emergenza clochard, così non si può vivere

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
16
Stampa
La segnalazione ci è arrivata nella tarda serata di ieri, quando è stata scattata anche la foto. Ci troviamo sul Lungomare Marconi di Salerno, poco dopo l’incrocio semaforico, davanti all’area che avrebbe dovuto ospitare il mercato etnico. La pensilina di attesa della fermata dei mezzi di Busitalia è stata trasformata in un giaciglio di fortuna. Un vero e proprio letto, con un materasso artigianale e delle coperte, è stato ricavato utilizzando come rete la seduta della pensilina. Qui, pare da qualche giorno, ha stabilito – si fa per dire – il suo ricovero notturno un clochard. Una situazione di assoluto degrado, nella quale è costretto a vivere all’aperto, in queste nottate peraltro con temperature assai rigide, uno dei tanti senza fissa dimora della città di Salerno, nell’indifferenza di quanti passano per il Lungomare e di quanti – istituzioni e associazioni – dovrebbero provvedere ad assicurare un minimo di dignità a chi è meno fortunato e si trova in difficoltà, ancor più in questa fase di piena emergenza sanitaria.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

16 COMMENTI

  1. Chi ha scattato la foto e si è preoccupato di inviarla al giornale xchè non di porta a casa sua il senza tetto invece di fare foto o no ?

  2. Veramente Laahl è li qualche anno. Sempre sul pezzo. Questa notizia mi sa di esca… Vuoi vedere che domani qualche presidente di Associazione viene fuori con un attacco all’amministrazione comunale??

  3. caro vittorio la propieta dell ostello è privata xche dovrebbe essere trasformato e poi cki paga x i lavori inizia tu a portarne due tre a casa tua

  4. Mandiamo un robot su Marte e non siamo capaci di assistere queste persone bisognose. forse sarebbe necessario rivedere le priorità e i valori etici. la forza di una catena è data da quella dell’anello più debole.

  5. Impegnati come sono nel gravoso impegno di spartirsi il territorio per svenderlo a palazzinari e cementificatori senza scrupoli, come possono pensare a chi, italiano, senza lavoro, non ha più potuto permettersi un affitto!!! Amministratori vergognosi!!!! Tra poco voteremo: in cabina elettorale dovremo ricordare molte malefatte e speriamo di non dimenticarcene!!!!

  6. C’era bisogno di mandare le foto? Sono mesi che questa povera persona dimora sotto la pensilina e da quella zona passano decine di macchine delle forze dell’ordine. NESSUNO VEDE NIENTE?
    Ma per favore finiamola.

  7. La persona che dorme nella pensilina è molto sgorbutica, più volte gli ho trovato una sistemazione ma non ne vuole sapere, vuole stare proprio in quel posto e non vuole essere disturbato.

  8. Parlate di degrado… ma secondo me non siete mai usciti dal vostro quartiere.
    Nelle città europee, dove la globalizzazione ha trasformato le persone in polli da macello, è pieno di senza fissa dimora.
    Vi da fastidio il”barbone”???
    Siete la peggio gente.
    Tanto non avete capito che siamo già sulla strada del non ritorno.
    I nostri figli vivranno in queste condizioni per colpa nostra e dell’ogni tanta che ci siamo portati dietro negli ultimi 50 anni.

  9. luridi, dovete finirci voi per strada , infami egoisti..tuttti belli e improfumati, servi dei servi, vi maledico

    la strada meglio di voi

  10. sai che novità, ringraziate il partito dei clandestini e sapete qual è, sta al governo e ne chiede sempre di piu, infatti mentre noi stiamo agli arresti loro fanno entrare e stare liberamente senza le museruole che a voi sudditi sono imposte. i fessi della sinistra buonista coi soldi e i beni degli altri, il vero cancro italiano

  11. Se non lo sapete, parte delle tasse che paghiamo (che spero paghiate anche voi) sono destinati ad una cosina che si chiama Welfare. Di conseguenza, nessuno deve portare a casa nessuno, perché ci sono organi sia municipali che statali pagati per occuparsene, per non parlare dei milioni di euro a pioggia destinati all’accoglienza, che finiscono puntualmente in mano ad associazioni non meglio precisate e ai soliti politicanti da quattro soldi, gli stessi probabilmente che avete votato o caldeggiato (di destra e di sinistra), che invece di impiegarli per recuperare quel disgraziato da sotto la pensilina, se li sono bellamente intascati.
    Finitela quindi di fare gli analfabeti funzionali uscendovene sempre con questa inutile, ignorante affermazione del “portatelo a casa vostra”. Ognuno si prenda le proprie responsabilità.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.