Scuola: Esame di maturità 2021 senza scritti, un elaborato per l’orale

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
2
Stampa
Come per l’esame di maturità 2020, anche quest’anno niente prove scritte per gli studenti che si accingono a lasciare la scuola superiore. E’ quanto deciso dal neoministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi, che ha svelato come si svolgerà l’orale: “I maturandi dovranno preparare un ampio elaborato sulle materie di indirizzo concordandolo con il consiglio di classe. Da qui comincerà l’orale che si svilupperà poi anche sulle altre discipline”.

In un’intervista a Il Corriere della Sera, Bianchi ha sottolineato che non ci sarà un accesso automatico all’esame, così come avvenuto l’anno scorso a causa della pandemia di Covid-19, ma l’ammissione “sarà disposta in sede di scrutinio finale, dal consiglio di classe”.

Per quanto riguarda la possibilità di allungare il calendario scolastico, il ministro ha spiegato che “c’è bisogno di un confronto con le Regioni, la legge prevede almeno 200 giorni di lezione, ma non è un problema di un giorno in più o in meno. Dobbiamo decidere rispettando i diritti e la vita delle persone. La scuola non è solo insegnamento, apprendimento, ma anche vita comune”.

E sul rientro in classe per il primo settembre ha dichiarato: “Da ministro voglio che la macchina scolastica sia pronta per l’inizio delle lezioni, qualunque decisione prenderemo”.

Tra gli obiettivi di Bianchi non c’è soltanto una veloce soluzione per gli esami di maturità, ma la prospettiva è quella di mettere mano al sistema scolastico. La prima riforma da fare è “quella dell’istruzione tecnica, dagli istituti professionali agli Its di cui dobbiamo ridisegnare i percorsi. Ma io sogno per i ragazzi un percorso scolastico che parte dai tre anni e arriva fino alla fine della laurea triennale, perché solo così colmeremo il gap per i giovani del nostro Paese”. E sulla possibilità che il liceo possa durare quattro anni, e non cinque come è attualmente, ha concluso: “E’ una questione di cui si può discutere, ma non è la priorità”.

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

2 COMMENTI

  1. Il danno che si sta facendo all’istruzione e ai ragazzi è enorme, e gli effetti si vedranno soprattutto nel prossimo futuro. Onestamente, se fossi un datore di lavoro, non so fino a che punto assumerei un ragazzo che ha conseguito la maturità in questo modo; e ancora peggio un laureato che ha dovuto o potuto sostenere solo esami online.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.