Decreto Ristori 5, bonus 1.000 euro anche a chi non ha partita Iva

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
6
Stampa
Sarà il Decreto Ristori 5 una delle prime mosse dell’appena nato Governo Draghi al fine di fornire un sostegno economico per quelle attività pesantemente gravate dalle chiusure a causa dell’emergenza Coronavirus in Italia.

In particolare, il Bonus 1.000 euro potrebbe essere esteso anche ad altre categorie come i non possessori di partita Iva. In questo modo, il contributo economico abbraccerebbe una fetta di percettori più ampia rispetto a quella attuale.

Sarebbero al vaglio, infatti, dei criteri meno stringenti. Ai lavoratori precari, stagioni, professionisti e autonomi in assenza di partita Iva potrebbe essere chiesta l’esibizione di un contratto di lavoro attivato tra il 1° gennaio 2020 e il 29 ottobre 2020. Al vaglio anche la proroga di misure già in atto come il blocco dei licenziamenti e la cassa integrazione.

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

6 COMMENTI

  1. lo capite che queste mancette chiamate ristori sono solo il modo per fare indebitare ancora piu lo stato e pure i privati? l’obbiettivo è proprio questo: DISTRUGGERE l’economia reale, per poi confiscare conti correnti e immobili e dare a tutti un’elemosina basica standard uguale per tutti, in stile comunista. E a comandare ci saranno corporazioni sovranazionali senza anima e senza regole. Un governo unico mondiale, e per fare questo hanno organizzato questo colpo di stato globale utilizzando un falso virus, cioè chiamando covid una polmonite interstiziale, pompandola mediaticamente e soprattutto impedendo ai veri medici di curare le persone, facendo quindi aumentare i morti. Il disegno è ornai chiaro a tutti, tranne ai covidioti che continuano a credere alle favole degli assembramenti, museruole, aperitivi e caxxate simili, per non parlare del coprifuoco da dittatura.

  2. no per le cretinate ci sei tu, infatti l’argomento terrapiatta è tipico dei deficienti come te chce non sapendo cosa dire lo tirano fuori! e come il fesso, come sempre, puntuale, sei arrivato a dire la tua scemenza, l’unico argomento che conosci in fondo.
    Per gli altri che leggono, come vedete è passato un anno e tutto quello che dicevamo è avverato, stiamo andando esattamente in quella direzione che i deficicenti come 12:44 non riescono proprio a capire.
    Il microchip purtroppo per te esiste, e c’è pure quello da mettere nel cervello, è ampiamente pubblicizzato da Musk, se tu sapessi leggere lo sapresti. Siccome sei un cretino non ne sei capace.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.