La chiesa è in lutto. È morto Padre Lorenzo Montecalvo, era stato colpito dal Covid

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Colpito dal Covid è morto Padre Lorenzo Montecalvo, 75 anni, parroco della chiesa Santa Famiglia nel quartiere Pianura di Napoli, famoso per il suo quotidiano commento al Vangelo che viene tradotto in 10 lingue e diffuso dai social. Era stato contagiato dal Coronavirus e ricoverato al Cotugno il 9 febbraio scorso.

Avvisò egli stesso il vasto popolo di “seguaci” che lo ama e lo attendeva ogni mattina con la sua parola di esortazione e incoraggiamento a seguire il Vangelo.

Ecco il messaggio che proprio padre Lorenzo scrisse dal letto dell’ospedale: «Cari amici lettori. Da oggi in poi non vi arriverà Il Granellino. Sono al Cotugno. Non rispondo alle telefonate. Pregate per me. P. Lorenzo” è il breve testo inviato dal padre vocazionista».

Padre Lorenzo Montecalvo è autore di decine di libri su argomenti religiosi, distribuiti gratuitamente a chiunque ne faccia richiesta.

La sua presenza costante sui siti religiosi, su Radio Maria, Tv 2000 e in conferenze in tutta Italia lo aveva reso molto famoso ed era un punto di riferimento per centinaia di comunità religiose in tutta Italia e all’estero.

Questa mattina la notizia si è diffusa sui social attraverso quest’annuncio:

«Con immenso dolore si raggiunge la notizia della morte di don Lorenzo Montecalvo. Le nostre parole sono soffocate dalla tristezza e al tempo stesso sono illuminate dalla certezza che in Cristo Risorto vivono anche i nostri morti: un giorno ci rivedremo e lo diremo insieme Dio Trinità per ricevere il premio delle nostre fatiche».

Alle ore 18:30 la parrocchia di Sant’Alfonso Maria de’ Liguori celebrerà la Santa Messa in suffragio e si unisce al dolore della famiglia e di tutti quelli che lo conoscevano.

Un ricordo vivo e gioioso da parte del gruppo di preghiera I Cercatori di Dio, accompagnatore e guida spirituale in diversi pellegrinaggi, condividendo momenti indelebili di preghiera, convivenza, unità e fratellanza.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.