Salerno: “Papà è morto per la paura di contrarre il Covid-19”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
7
Stampa
Sono tante le persone che in questo lungo anno hanno perso la vita a causa del Covid. Ma c’è anche chi pur non contraendo il virus, oggi non è più con noi, perchè è morto per la paura del Covid è il caso dell’avvocato e professor Raffaele Capasso, padre della ballerina Fortuna ed è proprio lei a raccontare la storia del genitore venuto a mancare lo scorso 27 dicembre… Lo scrive Le Cronache nella sua edizione consultabile on line

”Papà aveva dei piccoli problemi cardiaci, nulla di che, poi però i fastidi sono aumentati e c’era bisogno di andare a fare dei controlli, ma lui si è sempre rifiutato. Io, mio fratello, tutti gli dicevamo che doveva andare in ospedale a farsi controllare, ma lui nulla, aveva paura, non voleva andare in ospedale perchè, diceva che non voleva contagiarsi. Questo suo aspettare, questa sua paura ha fatto si che la sua situazione si complicasse.

Quando l’abbiamo ricoverato in ospedale gli fu riscontrato anche un’enfisema polmonare e questo portò i medici a pensare che papà avesse contratto il Covid, così fu intubato, ma in realtà non era così. Papà non aveva il Covid, a conferma anche tutte le analisi fatte durante la sua degenza e dopo.

Purtroppo però le sue condizioni di salute erano talmente tanto gravi che nonostante i medici, una volta resisi conto che non era affetto da Covid, hanno fatto di tutto per salvarlo non c’è stato nulla da fare. Se solo papà non avesse avuto paura di andare in ospedale. Purtroppo questa malattia produce tante altre vittime, proprio come mio padre. Persone che per paura non si fanno curare”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

7 COMMENTI

  1. cara Signora (figlia) , se solo papà non avesse dovuto avere paura del covid in ospedale, questa e’ la domanda che si deve fare, purtroppo uno Stato incapace abbinato a tanti di menefreghisti hanno fatto si che gli anziani debbano aver paura anche di farsi curare. Suo padre e’ morto di covid ucciso dai tanti negazionisti, menefreghisti e dai poteri economici che perdono soldi con la pandemia. Questà e’ una analisi corretta. R.I.P. caro Raffaele, vittima innocente della malvagità umana

  2. Capasso è stato mio insegnante all’Università e lo ricordo come una bravissima persona molto preparata (e amante dei cavalli). Condoglianze a Fortuna e al resto della famiglia.

    Comunque, ciò che si dice in questo articolo è vero. C’è un sacco di gente che ha paura di andare in ospedale a causa di tutto il terrorismo mediatico che TV, giornali e internet stanno facendo su questa malattia.

    Mio padre è un angiologo che lavora all’asl e ha un sacco di pazienti, specialmente anziani, che hanno talmente paura del COVID che fanno di tutto per non dover andare in ospedale.

    Non nego che il COVID esista (conosco un sacco di persone che lo hanno avuto e alcune, purtroppo, non sono più con noi) ma credo che questa malattia sia stata un po’ strumentalizzata. Ormai, la gente ha talmente paura di contrarre il COVID che, oltre a non vivere più o vivere nel costante terrore di prenderlo e morire (nonostante tutte le precauzioni), trascura altre malattie (come i tumori) o sintomi che, se non curati per tempo, sono molto più pericolosi del COVID.

  3. in effetti i medici di base servirebbero ad assistere la gente in casa…
    purtroppo però insieme ai tanti eroi che non si sono risparmiati in nulla in quest’anno, ce ne sono molto che si tutelano oltremodo per non esporsi più di tanto..

  4. Covidlovers, questo ve lo dovete portare sulla coscienza. Mi raccomando : Continuate con il vostro terrorismo psicologico

  5. I babbeoti museruolati sottomessi e lobotomizzati che ormai dormono da soli in casa propria con doppia museruola e PARAVENTO proprio vedono morti e feriti di vAirus ovunque!
    Il commento ore 8.58 ne è la testimonianza.
    Il Prof. NON è morto di Covid, NÉ era positivo NÉ tanto meno contagiato.
    AVEVA PAURA DI ESSERE CONTAGIATO, quindi cari babbeoti museruolati questa credo sia una (altra) vittima del terrorismo mediatico quotidiano!
    COVID COVID COVID COVID COVID COVID COVID…….. visto a cosa porta?
    Le persone sono talmente terrorizzate da rifiutarsi di uscire da casa e andare in ospedale!!!
    Questo povero Cristo è deceduto per il terrorismo pro Covid che la tv ha inculcato nei cervelli della popolazione!
    Nessuno nega questo vAirus, come non si possono negare tutti gli altri virus e malattie mortali che ci sono, capito itaDioti?
    Se poi il terrore della morte e la convinzione che si muore solo di Covid è l’unica cosa che pensano i babbeoti museruolati, bhe, nessuno nega a loro di rinchiudersi in casa propria con la museruola, nessuno gli nega di andare in giro con doppia museruola e PARAVENTO (anche da soli in auto), nessuno credo gli impedirà la punzonatura per il Waccino elisir di vita eterna, ma rendetevi conto di come vi siete ridotti, soprattutto mentalmente.
    Giusto il commento ore 9.33 e giusto anche quello di Runner.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.