Salernitana, a Reggio Emilia uno 0-0 che sa di occasione sprecata

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
10
Stampa
Doveva dare continuità la Salernitana dopo il blitz di sabato scorso ad Ascoli. E a Reggio Emilia i ragazzi di Castori muovono ancora la classifica con un pareggio prezioso ma che suona un po’ di beffa per una partita che forse con più convinzione si poteva vincere, soprattutto nella ripresa quando sono entrati Djuric e Kiyine che hanno portato centimetri e qualità in attacco. Tutino poco servito ha cercato di fare da solo ma senza fortuna. Occasione persa? Lo scopriremo solo a fine campionato anche se gli emiliani venivano da un buon momento di forma.

Reggiana e Salernitana si sfidano dunque per la prima volta in stagione. Alle 19, al “Città del Tricolore”, le due compagini se la vedranno sul campo dopo che, all’andata (lo scorso 31 ottobre), la formazione di mister Alvini, decimata dal Covid, fu costretta a non presentarsi all’Arechi e perse 3-0 a tavolino. Una ferita ancora aperta in casa emiliana, come dimostra il botta e risposta tra Carmelo Salerno e Marco Mezzaroma, rispettivamente presidente della Reggiana e co-patron della Salernitana.

Animi che questa sera lasceranno spazio al terreno di gioco per l’anticipo della 25esima giornata. Gli emiliani, che arrivano da quattro vittorie nelle ultime sei, non avranno a disposizione Ardemagni (operato in settimana alla mano), Rossi (problema muscolare, uscito anzitempo contro il Cittadella) e Yao (turnover), che si aggiungono a Kargbo, Cerofolini e Zampano.

In dubbio Siligardi, che non si è allenato nei giorni scorsi ma è convocato e sarà della gara. Torna Ajeti. In casa Salernitana tornano Boutlam, Bogdan, Durmisi e Kupisz, out Mantovani, Anderson, Belec, Lombardi e Dziczek. I campani schierano Adamonis tra i pali, Aya, Gyomber e Veseli. Casasol, Coulibaly, Di Tacchio, Capezzi e Jaroszynski. Confermati in avanti Gondo e Tutino.

Ad arbitrare l’incontro sarà Marco Serra della sezione di Torino. Gli assistenti saranno Matteo Bottegoni di Terni e Daniele Marchi di Bologna, quarto uomo Lorenzo Illuzzi di Molfetta.

LA PARTITA

Serata umida a Reggio Emilia. Parte con il piglio giusto la Salernitana, subito pericolosa con Tutino. Partita alquanto equilibrata e dura nel primo quarto d’ora, dove viene ammonito capitan Di Tacchio. Al 27’ bomba di Siligardi, Adamonis attento devia in corner. Esce Martinelli ed entra Gyamfi. Nel finale di tempo ci prova Casasola, palla alta e Varone, palla deviata. Finisce il primo tempo.

SECONDO TEMPO

Castori inserisce Schiavone per Di Tacchio. Sempre pericoloso Tutino che non inquadra lo specchio. Nei padroni di casa sempre Siligardi ci prova dalla distanza, respinge Adamonis. Ci prova ancora il centrocampista emiliano, palla fuori. Ci prova Jaroszynski, palla deviata ma Venturi c’è. Entrano Djuric per Gondo e Kiyine per Capezzi nei campani. Ci prova subito Djuric di testa, Mazzocchi salva sulla linea.

Entrano Lunetta e Costa per Siligardi e Kirwan. Ci prova Kiyine, Venturi devia in corner. Entrano Espeche e Pezzella per Laribi e Redezza nei padroni di casa. Escono Coulibaly e Jarosynski ed entrano Kupisz e Cicerelli nella Salernitana. Nel finale ci prova Varone dalla distanza, Adamonis si salva in angolo. Dopo 4 minuti di recupero finisce un match molto equilibrato.

TABELLINO

REGGIANA (4-3-2-1): Venturi; Libutti, Martinelli (30′ pt Gyamfi), Ajeti, Kirwan (24′ st Lunetta); Radrezza (37′ st Espeche) , Del Pinto, Varone; Laribi (37′ st Pezzella), Siligardi (24′ st Costa); Mazzocchi. In panchina: Voltolini, Rozzio, Zamparo, , Cambiaghi. Muratore Allenatore: Alvini.

SALERNITANA (3-5-2): Adamonis; Aya, Gyomber, Veseli; Casasola, Coulibaly (38′ st Kupisz), Di Tacchio (1′ st Schiavone), Capezzi (21′ st Kiyine), Jaroszynski (38′ st Cicerelli), Veseli; Tutino, Gondo (21′ st Djuric). In panchina: Guerrieri, Sy, Boultam, Kristoffersen, Durmisi, Bogdan. Allenatore: Castori

ARBITRO: Serra di Torino – assistenti: Bottegoni e Marchi – IV uomo: Illuzzi

NOTE. Ammoniti: Di Tacchio (S), Del Pinto (R). Angoli: 2-4. Recupero: 1′ pt, 4’st

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

10 COMMENTI

  1. Peccato, una partita scialba che si poteva tranquillamente vincere, hanno tentato solo alla fine. Cmq Veseli, non capisco come faccia a giocare in B.

  2. La squadra fisicamente sta bene e questo è un merito dello staff. La rosa è anche ampia ma il non è sfruttata. Se non sai fare altro che buttare palle in mezzo all’area non puoi far entrare l’unico che può arrivare sul fondo a fare un cross ad otto minuti dalla fine. Lo sanno in panchina che il campionato è a tre punti a vittoria e non a due??

  3. x ecco i gufi: avete rotto con sta storia deo gufi, la reggiana squadra che naviga in zone medio basse, anche se in un buon momento aveva ben 7 (SETTE) titolari fuori, quando ti ricapita una occasione del genere? Eppure primo tempo regalato a loro, solo nel finale hai provato a fare qualcosa, con cambi probabilmente tardivi. Sta squadra non svolta mai e sta li su per fortuna e demeriti avversari.

  4. Dal tuo commento si evince tutto il tuo rosicamento per la posizione che la Salernitana ha in classifica!!!sta lì per fortuna e demeriti degli avversari dalle prime giornate???i titolari erano 2 ardemagni e rossi gli altri panchinari!! Allora a noi mancava un certo cristiano lombardi!!!!che discorsi!!!!Ti ricordo che la Reggiana ha dato 3 pere al Monza 3 al cittadella ed ha a pareggiatoto a empoli e nelle ultime 6 ne ha vinte 4 e perse 2!!!svegliati!! le squadre di bassa classifica sono quelle che si sono rinforzate di più e giocano le partite della vita per non retrocedere ( infatti Reggina Reggiana Ascoli e Cosenza sono quelle che stanno facendo più punti) p.s. per godere fai una cosa gira la classifica al contrario!!!!

  5. Hai scritto veseli come fa a giocare in B !??ieri e’ stato uno dei migliori non lo dico io ma chi fa le pagelle ( non un solo giornale!! ) qua si capisce la tua competenza di calcio!!!

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.