Scuola, i dati dei contagi bocciano la riapertura: in Campania numeri da brividi

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
12
Stampa
Sono numeri da brividi quelli registrati, sul fronte dei contagi, in Campania nelle scuole. Specialmente nell’ultimo mese l’incidenza dei casi di positività è stata altissima, arrivando a superare il 50%. Ed è proprio tenendo conto di questi dati che ieri il governatore Vincenzo De Luca ha deciso di decretare lo stop alla didattica in presenza a partire da lunedì prossimo 1 marzo.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

12 COMMENTI

  1. Come sempre articolo scritto per buttare fumo negli occhi, quali sono i dati? A Salerno non si superano i 30 tutti asintomatici

  2. Invece Ludoteche e parchi aperti faranno arretrare il contagio, attenzione poi a scuole dell’infanzia private che offrono ottime attività ludiche per bambini ben camuffate, molto bene! Avanti così!

  3. BASTA TERRORISMO giornalistico e di delucaaaa.
    I dati NON sono da nessun brivido, le terapie intensive sono occupate al 23% oggi, e da due mesi stanno tra il 15 e il 21% dati ufficiali. NON ESISTE NESSUNA EMERGENZA, anzi, non sono MAI stati così vuoti gli ospedali.
    Deluca CI STA AMMAZZANDO assieme a gentaglia come nino che proprio non arriva a capire niente…

  4. Bingo, ma de luca lo sogni anche la notte? Sembra che le restrizioni ci siano solo in campagna Come vedi anche il nuovo governo dove ci sono gli amici tuoi prendono le stesse decisioni perciò togliti la supposta

  5. 1: 50% dei positivi significa, negli ultimi giorni, che sono o ltre mille al giorno nelle scuole….BUFALA!!!! 2: ha detto che le riapre il 15, ma come fa a vaccinare 86.000 del personale scolastico in due settimane (a parte che, purtroppo, non è obbligatorio)?!? poteva chiudere solo le superiori e lasciar stare i ragazzini (che poi comunque il pomeriggio si vedono coi coetanei quindi cosa cambia non si sa!!). p.s. in tv ha detto di parecchi contagi nelle scuole napoletane, allora chiudi solo quelle; poi a salerno da giorni in 6/7 scuole stavano facendo lo screening: 2 positivi in tutto (su circa credo 2.000/2.500), tutti soldi buttati!!

  6. coglionazzo finto runner: forse non ti sei accorto che la DITTATURA sanitaria in Campania con regole assurde anticostituzionali e fuori da ogni spiegazione scientifica è stata AMPLIFICATA dal vostro duce, deluca quindi è responsabile di TUTTI i decreti e decretini peggiorativi fatti rispetto alla normativa nazionale già criminale, e per questo PAGHERA. La tua idiozia poi è chiara quando parli di ipotetici fantomatici e inesistenti amici miei, visto che non ho manifestato alcuna appartenena politica: io ho criticato le decisioni, e le decisioni CRIMINALI sono state prese dai partiti al governo fino ad ora, Pd e 5s; poi da oggi sono entrati nella lista pure FI e la Lega a quanto pare, e non ho alcuna difficoltà a criticare pure loro, perchè IO sono coerente.
    QUeste regole, SENZA motivo scientifico né sanitario, sono DITTATURA, sia che le faccia il PD sia che le faccia FI o chiunque altro, perchè sono sbagliate a prescindere.
    Capito adesso? Ora torna a metterti la supposta che il TUO deluca ti ha mandato a casa, puoi tenerla mentre stai sul divano. E finiscila di chiamarti con runner che non riesci a correre neppure fino al gabinetto.

  7. In risposta a Rosario

    Proprio questo il punto: Napoli. Se si rapportano i dati con il resto dei capoluoghi è ovvio che siano maggiori, avendo più abitanti. Se proprio si vuole chiudere, chiudano Napoli. Ma i numeri ancora non sono allarmanti, quindi anche questo discorso è solo chiacchiere. Tutto questo per dire che fanno solo allarmismo per nascondere le carenze di TUTTA la regione campania. A partire dalle infrastrutture per finire alla sanità.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.