Scuole richiuse in Campania, no Dad pronti al Tar: “De Luca uccide l’istruzione”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
21
Stampa
Non c’è pace per le scuole in Campania. Dopo l’annuncio, in diretta Facebook, dato dal governatore De Luca della sospensione della didattica in presenza a partire da lunedì primo marzo, il comitato “No Dad” – sta valutando la possibilità come riporta l’edizione napoletana del sito web repubblica.it – di far di nuovo ricorso al Tar: “Stanno uccidendo l’istruzione”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

21 COMMENTI

  1. scusate ma quanti sono questi aderenti al comitato…?…giusto per capire….evidentemente non si rendono conto del pericolo …

  2. Ho un consiglio per le azioni da intraprendere. Passate al compro tutto più vicino e chiedete per uno sgabello ed una fune, poi basta avere una trave solida in casa e il gioco è fatto.

  3. Volete far andare i figli a scuola ma poi ce ne fregate di tutto e non rispettate le regole e grazie a tutte la gente come voi che ci richiudono hanno messo lo screening nelle scuole e nemmeno lo fate
    Ma cosa vogliono parlare…. Poi figli a scuola imparate a rispettare prima le regole

  4. Ahahah deluca? Sarà pure un pagliaccio ma la pandemia non la calcolate? Fateli studiare a casa oppure sono fastidiosi, ne avete fatti 3 per l assegno dei tre figli e adesso non li volete tra i piedi? Hhhaha

  5. Pensano solo all’uccisione della didattica?
    Ma parenti anziani e soggetti a rischio in famiglia non pensano?
    La scuola in presenza aumenta la curva dei contagi.
    La variante inglese è più contagiosa.
    Di questo non si preoccupano?
    Penso che in questi comitati No Dad si ha prevalenza di negazionisti, con un solo comandamento, scuola aperta e libertà a tutti i costi, e me ne frego di quello che succederà!

  6. Quelli che uccidono sono gli irresponsabili che fanno ricorso al TAR. Non si rendono conto che gli ospedali sono pieni, i posti per le terapie intensive sono quasi esauriti e la gente muore nella indifferenza di tutti. Grazie Governatore per aver seguito le raccomandazioni della maggioranza. ! ! !

  7. Le mamme non dad che non possono prendere lo spritz con le amiche…eccole di nuovo agguerrite….e mo come faranno con i figli tra i piedi????gli appuntamenti non ci saranno più

  8. Siete i nostri eroi, continuate così, per fortuna esiste, altrimenti i nostri figli sarebbero destinati a un futuro mediocre. Possibile che in tutta Europa solo in Campania le scuole diffondano il contagio e siano da considerare inutili ?

  9. il caro comitato NO DAD probabilmete ignora che l’istruzione muore se i ragazzi vanno a scuola perchè tra tempo trascorso nel fare l’appello con chi è in presenza e chi è a distanza e chi si collega in ritardo e chi si scollega , nel fare funzionare il computer in classe, nel richiamare continuamente i presenti al rispetto delle regole anti-covid, nelle difficoltà a gestire gli alunni in classe e quelli a casa che nel frattempo non sentono quello che viene detto ai compagni , succede che nella pratica l’ ora di lezione si riduce a 10 minuti e in piu tutti con il rischio concreto del contagio. MA DI COSA PARLA ? Caro comitato, ringrazia che le lezioni si possono svolgere in dad, almeno cosi’ certamente durano il tempo previsto e chi vuole studiare , studia. chi non ha voglia di farlo , non desse la colpa agli altri! E non parlate di bisogno di socializzare : è proprio per sociailzzare che stannno morendo le persone, altro che l’istruzione. Basta , non rompete piu’!

  10. X questi comitati ma perché poi dopo la DAD i ragazzi li tieni ai domiciliari? Non escono più ? Vuole aspettare che si vaccinano tutti i docenti ma lo sapete che il vaccino dei docenti è facoltativo ? E con tutte le conseguenze che stanno portando per chi lo ha fatto molti docenti si stanno tirando indietro quindi ? A chi aspettam

  11. Facciamo la DAD che molti professori specie al genovesi fanno le lezioni con gli alunni a webcam spenta che stanno a letto a dormire quindi nun se mparan nu cazz quindi ore perse zero istruzione e stipendio assicurato.

  12. Mimmo perdonami ma vivi su Marte? Perché se dici che le scuole sono chiuse solo in Campania o sei in malafede oppure un capron.

  13. Con le scuole chiuse non possono vedersi con l’amante la mattina, per questo protestano, il vero motivo è questo.

  14. I ragazzi che hanno voglia e piacere di studiare, lo fanno in presenza e a distanza (quanti autodidatti eccellenti abbiamo avuto). Certo, se i vostri figli sono delle T.d.C. lo saranno comunque. È anche vero che per molte mamme è un ostruzione notevole ai “propri affari” avere i “pargoli controllori” fra i piedi…
    La riapertura delle scuole ha solo dato il colpo di grazia alla pandemia…

  15. La Dad non serve a nulla!! In Germania si sta pensando di ripetere l’anno scolastico in corso!! Informatevi prima di parlare!!

  16. i no dad dovrebbero essere classificati “TERRORISTI” oppure ignoranti che ancora non hanno capito la gravità del momento; ci siamo avvicinati a 100.000 MORTI PER COVID, gli ospedali al collasso, ed ancora rompono con le aperture, ora facciamo decidere agli irresponsabili e non ai medici.
    In campania 2.200 contagiati fra gli alunni, 12 minorenni ricoverati in settimana, perfino un tredicenne intubato, smettetela, a settembre se tutto sarà predisposto per le aperture in sicurezza, si potrà riaprire. Basta di continuare a parlare di aperture delle superiori; studenti e docenti hanno acquisito una ottima conoscenza e tecnica della didattica a distanza, facciamoli lavorare, ma possibile che presidi, professori, genitori responsabili e circa il 90% degli alunni non vogliono ritoranre in presenza e voi ancora rompete.

  17. Bisogna dividere i ragazzi facendolo andare per ogni classe una metà una settimana e un altra metà un altra settimana e senza dad perché è impossibilitato x un professore spiegare contemporaneamente a chi sta in classe e chi a casa. Per completare il programma scuole aperte fino a Luglio

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.