Scuola, Il Gruppo “Genitori Salerno Sì DAD”: stop a ricorsi e “controricorsi”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
9
Stampa
Il Gruppo “Genitori Salerno Sì DAD” non promuove ricorsi o “controricorsi” né alcuna raccolta fondi per la presentazione degli stessi o per qualsivoglia costituzione in eventuali giudizi.
Riteniamo che l’Ordinanza n. 6/2021 della Regione Campania sia opportuna, necessaria, fondata e motivata. Cionondimeno, non possiamo limitare o impedire il diritto, costituzionalmente garantito, ad impugnarla. Esclusivamente alla Regione Campania spetterà, in tal caso, la tutela del provvedimento emanato nelle sedi competenti.
Con l’occasione, invitiamo, tuttavia, con decisione e pacatezza, genitori singoli o associati, a non promuovere ricorso avverso l’ultima Ordinanza della Regione perché l’odierna rivendicazione della Scuola in presenza, del tutto avulsa dalla realtà, si è già rivelata disastrosa, nei fatti, per la diffusione epidemica che ha generato, per le tensioni psicologiche che ha indotto e per le continue interruzioni dell’attività didattica che ha provocato.
Da parte nostra, continueremo l’attività che è propria di questa aggregazione, imperniata sulla argomentata sensibilizzazione delle Istituzioni e dell’opinione pubblica.
Il percorso per il superamento della pandemia è ancora lungo. E potremo compierlo solo con il qualificato e sereno sostegno di tutti.
Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

9 COMMENTI

  1. Genitori si dad paranoici e paurosi, per una cosa che ai bambini non fa nulla!! Siete il non plus ultra dell’ignoranza!!

  2. Mannaggia a miseria.
    I nu m voglio tene’ i figli a casa.
    Agg i a i a fa a zoccol annanz u bar

  3. @14:04 Meglio le madri che fanno quel mestiere e mandano avanti la famiglia che i padri falsi invalidi Sì DaD che percepiscono la pensione senza mettere il naso fuori da casa.

  4. Come mai nelle altre regioni continuano ad andare a scuola? Anche in zona rossa …la campania che problema ha?

  5. A questi idioti che insistono nel contrastare la DAD auguro di finire presto in Ospedale e di
    sperimentare sulla propria pelle che significa combattere contro il Coronavirus.

  6. in 7 regioni le scuole sono già chiuse. La dad dovrà essere adottata per tutto l’anno scolastico, almeno dalle superiori. La pericolosità attuale del virus e l’inadeguatezza delle strutture scolastiche e dei trasporti, non consentono di aprire. A settembre, se tutto sarà programmato in tempo, le scuole potrebbero riaprire in sicurezza.
    gli alunni colpiti da coronavirus sono oltre 2.000, in seguito alle maledette varianti anche ragazzini sono in terapia intensiva, il ritorno a scuola potrebbe causare una strage tra nonni e genitori.

  7. Cittadino, sprechi il fiato. Loro hanno la verità in tasca, sono superiori a noi covidioti. Loro hanno capito tutto, noi siamo pecore.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.