Abbattimento platani in Via Clark, Cammarota: “vicenda torbida”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
8
Stampa
“Sulla vicenda dei venti platani abbattuti a via Clark ci sono troppe opacità e una evidente mala gestio, che deve essere chiarita in ogni sede, ad iniziare dalla Commissione Trasparenza, che domani inizierà l’istruttoria con l’audizione del dirigente del verde pubblico”.
Lo afferma in una nota l’avv. Antonio Cammarota, presidente della Commissione Trasparenza, il quale afferma che “I platani non erano malati, altrimenti lo sarebbero anche quelli adiacenti rimasti in piedi e non interessati dall’intervento. Dunque, quei platani non sarebbero stati mai abbattuti”.
A riprova, Cammarota cita l’assessore all’urbanistica, che “con una affermazione che lascia senza parole, giustifica l’abbattimento perché la delocalizzazione, guarda caso onerosisissima, sulla sola base di una relazione di parte dell’impresa privata e non della Pubblica Amministrazione”.
“Ma c’è di più”, incalza Cammarota: “non è dato comprendere se, al momento delle scelte di intervento urbanistico del Pua e quindi a interesse privato, sia stato contemperato o meno nell’interesse pubblico e quindi nella sua prevalenza l’abbattimento dei platani, evidentemente prevedibile ora per allora, proprio perché non ammalorati”.
“Non solo”, continua Cammarota, “i platani abbattuti diventeranno legna da ardere e quindi non sarà più possibile certificare l’effettivo stato di salute, sia in ordine all’abbattimento che alla mancata delocalizzazione, e quindi le eventuali responsabilità”.
“Ed allora”, conclude Cammarota, “l’amministrazione comunale, che dopo anni di alberi caduti tra la gente sbandiera a fine mandato convenzioni con ordini professionali, faccia intervenire gli agronomi e i propri tecnici per verificare il reale stato dei platani e la loro impossibilità alla delocalizzazione, e si proceda a fare chiarezza su tutto”.
Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

8 COMMENTI

  1. Grande Pasticceria Salernitana….per non dire altro..anche Salerno ha il suo Berlusconi …prima omertà poi vi lamentate poi denunciate ecc.. un vero paese ..ci sta poco da fare ..

  2. anni fa , lo stesso…..il platano del porto , fu abbattuto e trasportato al Parco del Mercatello , a mo’ di bomboniera, d’arredo….fu portato di nascosto alle 6 di mattina , ma si inceppo’ sul lungomare colombo…poiche’ era ingombrante…..lo fecero in sordina…mai spiegazione fu data…non era malato….oggi alla luce del giorno…..la Strage di Torre Angellara…..platani che sono nati con la Marzotto che vi era ubicata…..se non prima…..che si faccia chiarezza e ancora una volta, faccio appello al Procuratore Borrelli…..x favore , si distingua dai suoi predecessori…..non faccia come loro……grazie

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.