Crisanti: “L’Italia non è autonoma nel fare vaccini, mancano investimenti in ricerca”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
“L’Italia non è autonoma nel fare vaccini e questo nasce dal fatto che in Italia non si è investito abbastanza in ricerca”.

Lo ha detto Andrea Crisanti, microbiologo dell’università di Padova. “A un anno dallo scoppio dell’epidemia – ha spiegato – ancora non c’è un programma nazionale di finanziamento alla ricerca su queste tematiche che vanno dall’epidemiologia al vaccino. Il fatto che non siamo autonomi è un risultato che viene da lontano”.

Però, ha proseguito, “pensare a un’autarchia vaccinale la vedo un po’ miope come approccio, non inseguirei questo sogno, perché queste tecnologie sono molto complesse e richiedono conoscenze che vengono da diverse scoperte”

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.