Fonderie Pisano: il “trascolo” da Salerno a Buccino è ufficialmente cominciato

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
8
Stampa
Il “trasloco”  è in atto: avviata, anche formalmente, la procedura di delocalizzazione delle Fonderie Pisano da Fratte nella zona industriale di Buccino è partito. Il primo atto ufficiale – come riporta il sito web lacittadisalerno.it – è stata la convocazione ieri di un tavolo tecnico nel quale i vertici dello stabilimento di Fratte si sono confrontati con i tecnici regionali per avviare la richiesta di Autorizzazione integrata ambientale.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

8 COMMENTI

  1. Perfetto, sicuramente in tempi celerissimi il trasloco sarà fatto.
    Dovremo respirare veleni a Salerno solo un altra ventina di anni.

  2. E jamma jà… muovetevi… l’impianto è vecchio.. inquinante…etc etc .
    Impianto nuovo vita nuova

  3. Per la redazione prego Pubblicatelo

    Perché questi Pisano non hanno negli anni pensato alla delocalizzazione alla zona industriale di Salerno? Mi domando?

    Perché i signori che hanno devastato oltre che a svuotare la zona industriale di Salerno di fabbriche non hanno offerto ai Pisano lo spazio per costruire un nuovo stabilimento mi chiedo? Visto che tante aree come idea standard(scappata via e svuotata quell’area aquistata da ora da persone che poi hanno fittato alla Grimaldi per parcheggio)
    Per non parlare del ex area snia viscosa ora con la (fabbrica altra struttura fallita)
    Pennitalia ora Galdieri
    Area ex bollo ora abbandonata data in pasto ai palazzinari
    Area ex Landis ora motta caffè altra truffa
    È scusate se dimentico qualche area

    Per chiudere se chi ci governa PD è deluchiani pensano di rovinare un area come quella di Buccino che non a nulla a che fare con una fonderia di sbagliano oltretutto già violentata in passato da perso e di poco conto con truffe e fabbriche mai aperte

    Questo paese ha la memoria corta ahimè purtroppo

    Area ex

  4. In Italia ma suprattutto al Sud falliscono solo le fabbriche di inquinameto basso.
    Mentre le fabbriche che rilasciano veleni
    Nell aria effetto ombrello in ogni angolo della terra per chilometri e chilometri nessuno le vuole.
    Nemmeno all estero.
    si trasferiscono dove nessuno fa casino né parla né si lamenta.
    Piano piano metteranno una seconda ILVA un Mostro che sputa veleno di oltre 40 milione di euro a Buccino.
    Tutti i paesi vicini come il Cilento Vallo di Diano e Sele… saranno destinati a respirare e mangiare veleno… A vita.
    Piano piano moriremo di veleno prima del tempo, tutti… zitti zitti. Buoni buoni.
    grazie ai nostri politici di mer…

  5. Speriamo che i comuni intorno a quell’area protestino questi sono poco credibili loro e la Regione delinquenti

  6. Buona notizia ma non cantate vittoria troppo presto: se siamo ancora all’autorizzazione integrata ambientale, ci vorranno altri 10 anni per vedere Pisano a Buccino.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.