PD: Piero De Luca, “Subito figura autorevole condivisa, poi Congresso vero”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
6
Stampa
“Le dimissioni del Segretario Nicola Zingaretti rappresentano una sconfitta per l’intera comunità democratica. Il terremoto provocato da questa decisione inattesa deve farci riflettere e meditare profondamente”. Lo dichiara Piero De Luca, capogruppo PD in Commissione Affari Comunitari alla Camera.

“Sin dall’insediamento del nuovo Esecutivo Draghi – prosegue il deputato salernitano – è apparso evidente a tutti che si apriva una fase politica completamente nuova ed inedita, che ci obbligava ad avviare una riflessione seria ed approfondita sull’identità, sul profilo, sull’essenza stessa del Partito Democratico”.

“Il PD ha bisogno, anzitutto, di definire con nettezza quali sono i propri valori fondanti, poi, di individuare le priorità, i temi dell’agenda politica che ritiene decisivi per costruire, anche attraverso le prossime risorse europee straordinarie, l’Italia del futuro, che sia più moderna, giusta e competitiva in tutte le aree del Paese”.

“E deve farlo con forza, ambizione e coraggio, senza subalternità rispetto ad altre forze politiche. Io mi auguro che Zingaretti ci ripensi – continua il deputato Dem – e possa fare lui da traino per un confronto sul rilancio e la ripartenza del PD nel nuovo mondo che ci consegnerà la Pandemia”.

“Se così non fosse, però, è evidente che non possiamo evitare una discussione ampia, aperta a tutto il popolo democratico, attraverso un congresso vero, da celebrare non appena le condizioni sanitarie lo consentiranno. È l’unico modo che abbiamo per uscire dal pantano e dalla debolezza in cui rischiamo di ritrovarci. È l’unico modo per tornare a parlare con chiarezza ai cittadini e non apparire distanti da loro, se non addirittura virtuali”.

“È l’unica via per non lasciare il Partito in una situazione di incertezza e precarieta’ che rischia di farlo implodere. È l’unico modo per dimostrare di non voler rinchiudere il recinto dei Democratici in liturgie politichesi che decidano la futura leadership e la futura linea politica con accordi di potere tra gruppi ristretti”.

“Per questo, dobbiamo fare di tutto perché la prossima Assemblea individui in modo unitario e condiviso una figura di sintesi autorevole, in grado di sostenere le sfide difficili, sanitarie, sociali ed economiche, che abbiamo davanti, ma che lavori al tempo stesso per traghettare il Partito, quanto prima, ad un prossimo ineludibile congresso. Ogni altra soluzione ci isolerebbe e creerebbe una frattura insanabile con il Paese e con la nostra comunità”, conclude.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

6 COMMENTI

  1. ANCOR CHIST. BASTAAAAAAAAAA insopportabile. Ma vi rendete conto che parla solo di cose ovvie e scontate?

  2. PRIMA CHE SCRIVO CHIEDO PER FAVORE NON CENSURATE: Ma quando vi da PAPINO per far dare in pasto ogni giorno la foto di questo burattino senza rendersi conto che non sta facendo altro che peggiorare la situazione……..NISCUN SU FIR I VERE’

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.