Governo approva nuovo decreto Covid: tutte le novità

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
3
Stampa
Il Consiglio dei ministri ha varato il nuovo decreto Covid, contenente una serie di restrizioni in vigore dal 15 marzo al 6 aprile. Arriva la stretta per Pasqua, con tutta Italia in zona rossa il 3, 4 e 5 aprile.  Lo scrive FanPage.it

Dal 15 marzo le Regioni in zona gialla andranno in automatico in arancione. Restano consentiti, per i giorni di Pasqua e Pasquetta, gli spostamenti verso le abitazioni private per un massimo di due persone.

La volontà di varare un decreto è stata ribadita da Draghi per la necessità di coinvolgere il Parlamento e avere un maggiore confronto con tutte le forze politiche. Il presidente della Conferenza delle Regioni, Stefano Bonaccini, ha espresso “giudizio positivo” sul decreto che permette, inoltre, ai presidenti di Regione di “prendere misure provinciali”.

Decreto Covid, a Pasqua tutta Italia in zona rossa

Come aveva annunciato la ministra Gelmini nell’incontro con le Regioni, il decreto prevede una stretta per i giorni di Pasqua. In particolare dal 3 al 5 aprile (quindi da sabato al lunedì di Pasquetta) tutta l’Italia sarà in zona rossa, quindi nei giorni festivi e prefestivi. Una scelta che sembra condivisa anche dagli stessi enti locali. Nella zona rossa nazionale non rientreranno solamente le Regioni che in quel momento si dovessero trovare in zona bianca: attualmente l’unico territorio in zona bianca è la Sardegna.

Dal 15 marzo Italia arancione e rossa, le regole sulle visite a casa

Dal 15 marzo al 6 aprile le zone gialle avranno, in automatico, le regole previste per la zona arancione, quindi più restrittive. Tutta Italia, di fatto, sarà almeno in zona arancione (o rossa), fatta eccezione per le zone bianche. Per quanto riguarda gli spostamenti nelle abitazioni private, è prevista la possibilità dal 15 marzo al 2 aprile di fare visita, una volta al giorno e per un massimo di due persone, tra le 5 e le 22 ad amici o parenti. Questa possibilità non viene consentita nelle zone rosse. Al contrario, nei giorni del 3, 4 e 5 aprile in tutta Italia (che sarà zona rossa tranne per i territori in bianco) vengono consentiti gli spostamenti verso un’abitazione privata al giorno in occasione della Pasqua, nonostante la zona rossa.

Le regole del nuovo decreto: l’automatismo per le zone rosse

Il decreto legge prevede l’introduzione di un automatismo per l’ingresso in zona rossa delle singole Regioni. Durante l’incontro tra governo, Regioni, Anci e Upi è stato confermato il nuovo criterio che verrà applicato per i territori in cui l’incidenza sugli ultimi sette giorni supererà la quota dei 250 casi ogni 100mila abitanti. In questi casi la zona rossa scatterà in automatico. Le Regioni in arancione, invece, avranno la facoltà di decidere se creare zone rosse provinciali o sub-provinciali laddove ci sia un’incidenza particolarmente elevata (sempre oltre i 250 casi ogni 100mila abitanti) o una preoccupante diffusione del contagio.

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

3 COMMENTI

  1. PREMETTO CHE NON NEGO E NON HO MAI NEGATO IL COVID, così come non si possono negare tutti gli altri virus e malattie mortali che ci sono……
    Tutto questo da un anno, e a cosa è servito?
    A – – N I E N T E – -!
    Ma i babbeoti museruolati sottomessi e lobotomizzati sono felici, credono a tutto ciò che la tv immondizia gli comanda e credono a tutte le st… rie che la nostra politica (invidiata nel mondo) inventa!
    Milioni di morti SOLO di Covid, nessun’altra malattia esistente, ospedali al collasso, vaccini salvavita elisir di vita eterna, gli “esperti” prevedono, mascherine, lockdown, zona rossa e marrone, variante brasiliana(dove stanno tutti al mare, tra parentesi), variante inglese e variante ALIENA, il ciuccio vola, ecc ecc ecc ecc ecc.
    Ma qualcuno che si è fatto qualche domanda esiste ancora????

  2. Per l’utente di prima, hai ragione è solo che in molti preferiamo il silenzio invece che perdere tempo inutilmente ma ci tengo a mandare un saluto agli operatori della struttura dove ti trovi, si vede che ti trattano bene e ti fanno usare internet, bravi!

  3. Abbài come un cane da un anno….ricordo che dicevi che il virus spariva in estate con i raggi Uv, allora testicolino qual’è la soluzione?
    Aprire tutto senza protezioni( la musseruola da te odiata) facendo feste tipo bilionaure?
    Vedi testicolino la situazione è semplice….la Sardegna è bianca perché veniva da un periodo di lockdown è circola poca gente in quanto non c’è turismo!
    In estate con tutto i Super raggi Uv di ultima generazione sono stati l’incubatrice della seconda ondata per tutta l’Italia!
    Testicolino, questa è STORIA!

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.