Pagelle: Kiyine irritante, Tutino impalpabile. Coulibaly fuori fase, Veseli soffre

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
15
Stampa
Ecco le pagelle della Salernitana dopo il pari interno contro il Cosenza

BELEC 7. Poco impegnato ma quando viene  chiamato in causa risulta sempre decisivo. Fuori posizione sul palo di Sciaudone.

BOGDAN 5,5. Soffre oltre modo Gliozzi che non è un fulmine di guerra, tenta di impostare nel finale dalle retrovie.

GYOMBER 6,5. Non la sua migliore partita ma è l’unico della difesa sempre attento e deciso.

VESELI 5,5. Con l’ingresso di Carretta inizia a soffrire sulla sua fascia concedendo al cosentino metri importanti.

KUPISZ 5,5. Parte non al meglio bloccato più a difendere che ad offendere. Migliora nella ripresa ma non indovina un cross.

(dal 38′ st ANDERSON sv.).

COULIBALY 5. Sembra in palla ma poi inizia ad andare in confusione. Cerca il tiro ma il piede non glielo permette. Perde una sanguinosa palla che poteva costare caro, il palo salva i granata.

(dal 38′ st DURMISI sv).

DI TACCHIO 5,5. Brutta partita del capitano, poco reattivo e molto ingabbiato dalla mediana rossoblù. Tenta la botta da lontano spesso e volentieri ma senza successo.

CAPEZZI 6. Cerca subito il gol della settimana con una rovesciata degna di nota. Esce suo malgrado quando nella mediana dove sembrava il più tonico dei tre.

(dall’1′ st KIYINE 4. Falloso, indisciplinato, non rispetta il ruolo, egoista e sciupone. La brutta copia del giocatore che in A ha fatto buona impressione nel Chievo).

JAROSZYNSKI 6. Non demerita, ma per provare a vincere serve più imprevedibilità. Troppo difensore per giocare da esterno alto della mediana.

(dal 14′ st CICERELLI 5,5. Ci si aspettava qualcosa in più anche se ha giocato in un ruolo non propriamente suo).

TUTINO 5. Impalpabile contro la sua ex squadra che aveva punito all’andata. Mai in partita. Avesse la giusta continuità sarebbe certamente un giocatore da serie A ma l’incostanza è una sua prerogativa.

(dal 38’st GONDO sv).

DJURIC 6. Solito lavoro di sponda. Costringe Petrucci a saltare col braccio largo e ne provoca l’espulsione. Non gli arriva mai una palla buona di testa.

ALL: CASTORI 5,5. Teme il Cosenza come fosse l’Empoli. Parte abbottonato poi mette tante mezze punte in campo ma le costringe più a difendere che ad offendere. Stavolta c’è poco da sorridere o recriminare.

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

15 COMMENTI

  1. Si è visto chiaramente che oggi non la si voleva vincere questa partita. Hanno giocato con il freno a mano tirato

  2. Castori voto 4. Doveva fare entrare prima Cicerelli e non Kiyine , doveva sostituire prima Djuric (che da’ sempre anche l’anima) ma oggi non ne indovinava una e fare entrare Gondo .Con l’uomo in più andava impostato tutto un’altro tipo di gioco.E per fortuna che abbiamo un bravo portiere, altrimenti poteva finire male.

  3. per Ovvio. io non voglio essere complottista, ma questa era una partita da dentro o fuori, da assedio a forte Apache, da 20 calci d’angolo in su, da mischie furiose in area di rigore, da rinvii quasi con la palla in movimento. da pressing a tutto campo, da caccia all’uomo fino alla fine, lacrime e sangue fino a gonfiare la rete.
    se tutto questo non c’é stato, contro una squadra con mezza difesa e in dieci , allora c’é davvero da pensare, da riflettere. E stata una partita da Ufficio Inchieste della Lega. Michele e soci possono dire quello che vogliono, tanto i c……ni ce li hanno già rotti.

  4. Kyine voto 3
    castori voto 2 o è scarsissimo oppure NON L’HANNO VOLUTA VINCERE e non perche non abbiamo vinto ma perche non hanno proprio giocato e volutamente impostata per NON VINCERE

  5. Kyine voto -3 se non si sente a suo agio svogliato si trovasse un altra sistemazione!

  6. Siamo sempre al secondo posto continuate a rosicare e gufare ….il resto è fuffa!!!

  7. Strano non vi sembra? È venuto con tanto entusiasmo, la scorsa stagione non voleva partire con la Lazio A ma voleva aggregarsi con la Salernitana, tant’è che per i suoi capricci Inzaghi non lo cacava gli faceva portare le borracce. Mah strana questa cosa, ora criticate un calciatore che aveva tanto entusiasmo e senso di appartenenza.

  8. Continuo a ripetere: “TRESSETTE A PERDERE”……LOTIRCHIO NON VUOLE LA SERIE A…..Perche’ gia’ ce l’ha!!!!!…..e poi per lui finirebbe “LA ZIZZINELLA”!!!!!!!! E adesso criticatemi pure, purtroppo la verita’ fa male.

  9. I calciatori dovrebbero allenarsi di più sui calci da fuori area.
    Si tira poco e non si prende mai la porta.
    Notevoli limiti tecnici che portano a fare errori banali e pericolosi.
    Forza Salernitana!!!!!!

  10. Mi sembra che kyine sia diventato il colpevole della disfatta granata. Come si fa a mettere 6 a Capezzi e a Tutino e Djuirc più di Kyine?
    E’ stata una partita molto negativa tranne che per Belec, Gyomber e Di Tacchio. Poi il resto davvero molto molto male. Ha cercato di fare più Gondo in 5 minuti che i due nostri attaccanti in quasi l’intera partita.
    Castori mi sembra a volte troppo poco coraggioso, Se non osi col Cosenza con chi vuoi farlo? Insieme all’Entella è la squadra più scarsa del campionato e si è visto. Non farebbero goal neanche a porta vuota.
    Davvero malissimo.

  11. Comunque se Kyine avesse segnato, bastava la alzasse un poco…Cambiava tutto. Ironia del calcio.

  12. Fulvio non cambiava proprio niente…… il problema non sono i 3 punti o la classifica, ma il gioco e la volonta di fare bene che manca. Se Kyine avesse segnato sarebbe stata l’ennesima partita vinta per culo e ringraziando san Belec perche abbiamo giocato veramente male, soprattutto non abbiamo giocato, come se si avesse paura di rischiare di fare gol….

  13. Un altro Complottista….!!!ma cumm stat nguiat a saliern!!! Ve ne accorgete solo voi di questi complotti?? Può essere mai che nel resto dell Italia non se ne parli???io mi farei delle domande…..

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.