Covid: Cavese a lutto, muore a 46 anni il vice allenatore Antonio Vanacore

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
6
Stampa
Non ce l’ha fatta Antonio Vanacore a vincere la partita più difficile che ha affrontato, quella contro il Covid-19. E’ deceduto in seguito a delle complicanze legate al virus il 46enne vice allenatore della Cavese. L’intera comunità metelliana, la compagna, la squadra biancoblù con tutto lo staff sono sotto choc per la drammatica notizia.

Il tecnico in seconda della Cavese ha dovuto iniziare questa battaglia nonostante la giovane età ed il fisico sano, senza patologie pregresse: dopo una prima febbre che non aveva però fatto disperare è stato un mese drammatico quello vissuto dal mister, il cui malessere è iniziato alla metà di febbraio. Un dolore al petto, un po’ di spossatezza, una leggera febbre inizialmente scesa con una tachipirina.

Poi una prima anomalia al test antigenico, e la riscontrata positività al Covid-19, che lo ha obbligato all’isolamento casalingo prima che le sue condizioni peggiorassero. Poi ha iniziato a desaturare e – come ricostruito dal sito Tuttomercatoweb – era stata allestita a casa una sorta di terapia intensiva, con tanto di ossigeno e monitoraggio della situazione, aggravatasi per un polmonite che in un primo momento non rientrava comunque nei parametri di ospedalizzazione.

Il ricovero presso l’ospedale di Frattamaggiore è stato però abbastanza imminente, ma la situazione clinica del mister è andata sempre peggiorando: da circa 15 giorni era intubato fino ad oggi quando è avvenuto il decesso.

Vanacore ha avuto un passato da calciatore professionista, totalizzando 481 presenze in carriera, militando in club prestigiosi, tra cui Benevento, Catanzaro, Casertana, Juve Stabia e Potenza. Dopo aver appeso le scarpette al chiodo, si è seduto al fianco di Sasà Campilongo sulla panchina della Cavese in qualità di vice. Proprio l’allenatore aquilotto aveva manifestato in questi giorni attraverso numerosi messaggi il suo sostegno affinché l’amico e collega potesse tornare quanto prima accanto a lui sulla panchina della Cavese.

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

6 COMMENTI

  1. ma perchè non si ricorre alle monoclonali ai primi avvisi dell’aggravarsi della situazione?
    tutti ad acclamare i vaccini, che non ci sono …e nessun, assoluto nessun avvio delle terapie del plasma e delle monoclonali!
    La mediocrità della nostra classe dirigente sanitaria sta aggravando una situazione già di per se difficilissima

  2. Sembra quasi che i lobotomizzati esultino per ogni tragedia come questa : runner, sasy, ma quanto siete idioti?
    Andatevi a fare il vaccino e chiudetevi in casa, rigorosamente da soli e in museruola!

  3. Sentite condoglianze alla famiglia Vanacore e atutto lo staff e tifosi Cavesi oltre ogni rivalita

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.