E’ morta Sonia Battaglia: era ricoverata a Napoli in condizioni gravi

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
13
Stampa
Dopo sei ore di osservazione dalla morte encefalica, intervenuta stamattina alle 9, alle ore 15, a fronte dell’assenza di tutti i riflessi e della perdurante presenza di un elettroencefalogramma stabilmente piatto, è stata dichiarata definitivamente morta, presso la rianimazione dell’Ospedale del Mare Sonia Battaglia, la donna napoletana di 54 anni, da 20 anni nei ruoli amministrativi dell’Itis, presso la segreteria dell’Enrico Medi di San Giorgio a Cremano, ricoverata dal 13 marzo in fin di vita con un drammatico quadro clinico di Coagulazione intravasale disseminata.

“Ciao mamma. Te ne sei andata oggi alle 9, per un vaccino, per un senso civico”. Lo scrive su Facebook Mario Conte, il figlio di Sonia Battaglia, la 54enne di San Sebastiano al Vesuvio (Napoli) morta oggi all’Ospedale del Mare di Napoli, dove era ricoverata da diversi giorni per un’emorragia cerebrale.

La famiglia aveva denunciato il caso ai media e alla Procura di Napoli chiedendo se ci fosse un nesso tra il drammatico quadro clinico e l’iniezione fatta il 1 marzo alla Mostra d’Oltremare a Napoli.  Si legge su Anteprima24.it

“Ti guarderò sempre così – continua il figlio – , sei stata e sarai la cosa più bella della mia vita. Tu che mi chiamavi la mattina per chiedere come stai? Tu Che mi facevi i complimenti per tutto, mi dicevi che ero bellissimo anche quando mi svegliavo la mattina. Tu che pensavi prima a noi poi a te. Tu che hai fatto di tutto per i tuoi figli, per tuo marito.Ciao mami”.

La figlia Lorenza dà voce al suo dolore sempre attraverso i social: “Amore mio…non sei mai stata una mamma qualsiasi…noi venivamo prima di tutto. La famiglia al primo posto, sei la nostra roccia e per sempre vivrai con noi.

I tuoi nipoti la tua luce e tu la loro. Sempre sorridente aiutavi tutti e senza chiedere nulla in cambio. Io non posso crederci, domenica scorsa stavamo al parco poi come sempre tutti a casa mia. Non so come sarà la vita mi mancherai tantissimo e nessuno ti potrà mai dimenticare. Come vorrei che fosse solo un brutto sogno” conclude Lorenza Conte.

La donna lavorava come amministrativa in una scuola di San Giorgio a Cremano e aveva aderito alla campagna di vaccinazione anti Covid-19 per il personale scolastico, ricevendo una dose del lotto Abv 5811, la cui somministrazione è stata sospesa nei giorni scorsi.

Il peggioramento delle sue condizioni, secondo quanto ricostruito dai familiari, è iniziato tre giorni dopo il vaccino, con febbre alta e vomito. Dopo il ricovero all’Ospedale del Mare, riferiva tre giorni fa il figlio, “i dottori ci hanno informato che nel giro di due ore ha avuto una trombosi massima, emorragia cerebrale e un’occlusione dell’aorta”, entrando in coma. Questa mattina, intorno alle 9, è iniziata la valutazione della morte cerebrale. Alle 15 è stata dichiarata la morte della paziente.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

13 COMMENTI

  1. E la versione sarebbe che è tutto nella norma?
    Queste vite spezzate in questo modo tremendo non possono riassumersi con una spiegazione del genere…
    Persone molto giovani, tutte con la stessa dinamica…
    C è bisogno di chiarezza, spiegazioni e rispetto per il dolore…
    Questa non è la cura che abbiamo pazientemente atteso da un anno!

  2. Covidlovers, questa ve la porterete sulla coscienza. Un giorno pagherete il panico e il terrore che state semimando

  3. Vorrei dire una cosa all’escremento del ministro Speranza, tu dici che il vaccino salva, vedi questa povera Donna e Mamma e che tu possa pagare per le tue parole soffrendo per l’eternità perché augurare la morte non si può a nessuno, ma a soffri’ tu incompetente arrogante e feccia

  4. Riposi un pace la povera signora ma….quante bestialità cliniche vengono riportate da ignoranti che pretendono di conoscere… È come sentire tutto quegli allenatori del “bar”… Ma se siete tanto diffidenti di medici e sanità in genere, ma perché non vi curate da soli? Se ne siete capaci, ovviamente!

  5. X anonimo delle 20,48, a grandissima lota merda fallito troglodita e figlio di cliente di tua madre, speriamo che tu possa soffrire per il poco tempo che ti resta Bastardo

  6. X anonimo delle delle 20,48, possa tu merdaccia e troglodita parassita, possa soffrire tantissimo nella poca vita che ti resta

  7. Oramai sei fuori di testa ….. per la tua salute mentale….cambia argomento… sei solo un ciuccio convinto.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.