Consiglio Ministri, Draghi: “Ok Decreto Sostegni, soldi a tanti in poco tempo”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Il Consiglio dei ministri approva il testo del decreto Sostegni. “E’ una risposta significativa molto consistente alle povertà, al bisogno che hanno le imprese e ai lavoratori, è una risposta parziale ma il massimo che abbiamo potuto fare all’interno di questo stanziamento”, ha detto il premier Mario Draghi. “Il nostro obiettivo è dare più soldi possibile a più gente possibile nel più breve tempo possibile”, ha aggiunto.

Capisaldi del decreto sono il sostegno alle imprese, al lavoro e aiuto contro la povertà. Una operazione da 32 miliardi che è ancora parziale e sarà corretta con un nuovo scostamento ad Aprile. Lo ha detto Mario Draghi nel corso della conferenza stampa tenuta  dopo il Consiglio dei ministri.

 

“Subito 11 miliardi nell’economia” – “Tre quarti dell’importo di 32 miliardi” del decreto sostegno “è destinato alle imprese: c’è una parte di 11 miliardi sulle imprese e l’obiettivo, rispetto ai decreti precedenti, è l’abbandono dei codici ateco, la velocità dei pagamenti. Ci sarà l’ufficio delle entrate che mette a disposizione una piattaforma per i pagamenti che inizieranno l’8 aprile per chi avrà fatto domanda. Se tutto va come previsto 11 miliardi entreranno nell’economia nel mese di aprile”.  Lo ha detto il presidente del consiglio Mario Draghi in conferenza stampa dopo il Consiglio dei ministri.

 

Franco: in media 3.700 euro a fondo perduto a 3 milioni imprese – Il primo capitolo del decreto Sostegni è dedicato alle imprese e prevede come misura principale “il contributo a fondo perduto per le partite Iva, una platea potenziale di 5,7 milioni di soggetti. L’agenzia delle Entrate stima che saranno 3 milioni i soggetti che riceveranno fondi, in media per 3.700 euro”. Lo ha detto il ministro dell’Economia Daniele Franco.

 

Franco: 5 miliardi per vaccini e salute – Il terzo pilastro del Decreto Sostegni prevede “quasi 5 miliardi su salute e sicurezza. La posta principale è per l’acquisto di vaccini e farmaci (2,8 miliardi), poi ci sono i fondi utilizzati per la logistica. C’è un intervento per creare un fondo per la produzione di vaccini in Italia una linea di azione dello sviluppo economico”. Lo ha detto il ministro dell’Economia, Daniele Franco.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.