Vaccino: Curcio, Regioni possono contare su nostri volontari

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
“Abbiamo attivato in modo ancora più forte e sensibile il coordinamento nazionale di Protezione civile,  ieri abbiamo fatto il secondo comitato di Protezione civile che riunisce tutte le strutture e componenti del sistema nazionale con le Regioni e i volontari”. Lo ha detto il capo della Protezione civile Fabrizio Curcio parlando con i
giornalisti.

Un lavoro “per limare quei disequilibri che a livello regionale esistono. E credo – ha sostenuto – che siamo a un buon punto di condivisione con le Regioni”. Difficile pero’ fare una stima dei volontari che potrebbero scendere in campo: “Ieri – ha affermato Curcio – ho attivato il volontariato nazionale e territoriale di Protezione civile e tutte le strutture sono autorizzate ad operare. Oggi le regioni sanno che possono attivare il loro volontariato e che hanno copertura nazionale”.

Curcio: “Attivati volontari, migliaia a supporto Regioni”

“Ieri ho attivato il volontariato nazionale di Protezione Civile, tutte le strutture sono autorizzate ad operare. Oggi le Regioni sanno che possono attivare il proprio volontariato e avranno una copertura da parte del Dipartimento nazionale. Abbiamo in tutto 300mila volontari ma di queste saranno impegnate quelle migliaia di unità che le Regioni richiederanno a supporto delle strutture vaccinali: è un mondo molto variegato, operativo e pronto. Il volontariato pronto a fare la propria parte: è specializzato organizzato ed e’ in grado di fare un buon supporto”. Così il capo della P. Civile, Fabrizio Curcio, a Roma dopo il vaccino.

Vaccino: Curcio, farlo protegge noi e gli altri

“Bisogna fare il vaccino, qui sono bravissimi. Noi rientriamo nelle categorie che dovevano fare il vaccino. Il messaggio e’ che bisogna fare il vaccino perché proteggiamo noi e soprattutto proteggiamo gli altri”. Lo ha detto il capo della Protezione Civile, Fabrizio Curcio, parlando con i giornalisti dopo essere stato vaccinato con AstraZeneca all’hub dell’esercito alla città militare Cecchignola di Roma.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.