Covid, Speranza: sistema dei colori delle Regioni confermato dopo Pasqua

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
5
Stampa
“So che gli italiani sono provati dalle restrizioni ma con il decreto Sostegni mettiamo in campo oltre 150 mila tra medici di famiglia, odontoiatri, pediatri, specializzandi e specialisti ambulatoriali. In più avremo 19 mila farmacie dove ci si potrà vaccinare e fino a 270 mila infermieri da coinvolgere nella campagna che, appena avremo più dosi, potrà accelerare l’uscita dall’emergenza”.

Lo ha detto il ministro Roberto Speranza in una intervista al quotidiano La Stampa. Il ministro ha confermato che la scelta del sistema a colori resterà anche dopo il 6 aprile alla scadenza del dpcm che lo ha reiterato.

“La scelta è stata confermata dagli ultimi decreti del governo e credo sia la più efficace a rendere le misure proporzionali alla differente situazione epidemiologica dei territori. Per cui sì, sarà confermata”. Sulla possibilità di tornare a spostarsi liberamente tra le regioni, il responsabile della Salute ha dichiarato che “dipenderà dal quadro epidemiologico, ma i nostri scienziati confidano che le misure adottate e il numero sempre più ampio di persone immunizzate possano migliorare la situazione in tempi non troppo lunghi”.

“Se uno rifiuta dobbiamo darlo immediatamente ad altri. Fuori dalle indicazioni delle autorità sanitarie non ha senso scegliere il vaccino perché sono tutti sicuri ed efficaci. E soprattutto sono tutti capaci di proteggere dalle forme gravi di malattia”. Lo ha dichiarato il ministro sempre nell’intervista al quotidiano La Stampa, rispondendo ad una domanda sul vaccino AstraZeneca.

“Le primissime reazioni sono di fiducia – ha detto il ministro parlando dei giorni in cui la somministrazione del vaccino di Oxford è stato sospeso – Servirà ancora qualche giorno per capire come va, ma gli italiani sono consapevoli che il vaccino è l’arma piùefficace per uscire da questa stagione così difficile, che vede ancora la maggior parte della popolazione dover fare i conti con le restrizioni delle aree rosse”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

5 COMMENTI

  1. fintanto che c’e’ questo ebete e la sua cricca di sanitari specialisti dell’ignoranza non ne usciremo ed e’ un anno oramai e siamo ancora peggio di prima,le vaccinazioni nemmeno nel 2023 li termineremo sia per avere gettato un anno con il governo conte e gli idioti del pd e dei 5 stelle sia per la disorganizzazzione tipica dell’italia,unica soluzione vaccinare sempre ad ogni ora anche nei festivi iniziando dalle fasce di eta’ a scalare ed usando tutti i vaccini possibili principalmente lo sputnic russo e quelli cinesi oltre a pfizer ed astrazeneca e chi piu ne ha piu ne metta,si e’ capito che l’europa non vale una pippa e prima ce ne usciamo e meglio saremo.

  2. 20:38 – L’unica soluzione sarebbe vaccinare? E con che cosa? Con i vaccini sperimentali di cui le case farmaceutiche si dissociano in casi di danni? Quei vaccini fetenti di cui non si conoscono durata dell’immunita ed eventuali effetti collaterali a lunga scadenza? Quei vaccini che non ti fanno togliere la mascherina?

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.