Ospedali pieni, Campania resterà rossa. Restrizioni fino al 30 aprile?

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
10
Stampa
Sono 2.068 i nuovi casi di positività riscontrati in Campania quest’oggi su un totale di 20.766 tamponi molecolari esaminati. L’incidenza dei contagi sui test è del 9,95%,in linea con i giorni scorsi. L’Unità di Crisi ha registrato anche 703 nuovi pazienti sintomatici, 62 decessi e 2.814 guariti. Cresce di cinque unità il numero dei posti letto occupati in terapia intensiva (184) lieve flessione (11 posti letto) nelle degenze. Contagi in calo anche in provincia di Salerno sono 263 i nuovi positivi. Spicca il dato di Salerno e Battipaglia, rispettivamente con 37 e 30 nuovi casi.

Nella giornata odierna sono stati acquisiti dall’Unità di Crisi regionale i dati relativi alla settimana 15.03.2021- 21.03.2021, aggiornati al 24.03.2021, che attestano, per la Regione Campania, una riduzione del numero totali di casi del 14,6% rispetto alla settimana precedente (Report 44 – 08.03.21/14.03.21), con un miglioramento di Rt, pari a 1.05 (CI: 1-1.09) e una proiezione a Scenario 2 a fronte del precedente scenario 4 e una lieve riduzione dei focolai attivi (-116 rispetto al Report 44), mentre restano comunque elevati i tassi di occupazione posti letto di terapia intensiva e Area medica, che risultano rispettivamente del 29% e del 38%. Nonostante il calo dei contagi la Campania dovrà trascorrere la settimana che precede la Pasqua in zona rossa. In Campania negli ultimi giorni si è assistito a un aumento della pressione sulle strutture ospedaliere e alla crescita dei decessi ma secondo gli esperti si sta procedendo verso il passaggio del picco. Nel frattempo Palazzo Santa Lucia ha disposto la ripresa attività mercatali relative ai generi alimentari, agricoli e florovivaistici subordinatamente all’adozione da parte dei Comuni di piani di sicurezza finalizzati a regolare gli accessi alle aree mercatali, con percorsi separati, a evitare assembramenti e comunque nel rispetto dei protocolli di sicurezza.

Riaperture più radicali a partire dalla Festa dei lavoratori e un ultimo mese di restrizioni, progressivamente meno severe, per tenere sotto controllo l’andamento dei contagi. E’ questa la linea allo studio sul tavolo del vertice tra Mario Draghi, Franco Locatelli, Brusaferro, il ministro della Salute Speranza e altri esponenti politici. Il prossimo Dpcm, in vigore dal 6 aprile, la cui approvazione è prevista entro la settimana prossima, dovrà avviare un allentamento dei divieti in grado di condurre gradualmente alla normalità.

Fonte Paesesud

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

10 COMMENTI

  1. Ci vuole un altro mese di lockdown ,ma serio, per sperare di avere un seguito un pochino più tranquillo,ma senza il liberi tutti com’è successo in estate,alla Briatore per intenderci

  2. Reparti che viaggiano a ritmo ridotto. A polla mettete i letti delle chirugie a disposizione dei pazienti covid

  3. Fra poco cominciate ad aggiungere alle vittime del COVID ( solo voi sapete se sono veritieri i numeri ) alle vittime di suicidio perché la gente è al limite

  4. Fortunatamente c’è Papino che con i miracoli risolve tutti i problemi…
    Abbiamo una Sanità ecccceeeeeeezzzzzzionale e facciamo prima e meglio delle altre regioni…….
    Abbiamo anche le card per i vaccinati….non ci manca niente…….
    Così dice Papino, il Grande Bluff……

  5. A polla la chirurgia generale ha numero bassi rispetto gli anni precedenti è giusto dare alcuni posti per covid

  6. Rossi fino a fine maggio 2021 come minimo, per poter riaprire giugno/luglio/agosto. Quindi mettetevi l’anima in pace

  7. RIMANI A CASA! Il lockdown “serio”, quello che in Germania hanno deciso di non attuare, serve solo ad ingrassare i conti della Regione e della sanità pubblica e privata, non dei cittadini

  8. In Germania non è stato prolungato, ma il lockdown lo stanno facendo testicolino n!
    Chiudete per un altro mese sperando di salvaguardare l’estate!
    Voglio andare a mare ….senza assembramenti di capre e festini fighetti!

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.