Caos tamponi Lazio calcio: 7 mesi di inibizione per patron Lotito

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
E’ arrivata la sentenza sul caso tamponi che coinvolge la Lazio, accusata dalla Procura Figc del mancato rispetto dei protocolli anti-Covid: il Tribunale federale ha condannato a 7 mesi di inibizione il presidente Claudio Lotito e a 12 mesi i medici sociali Ivo Pulcini e Fabio Rodia. Niente penalità in classifica per il club, che dovrà però pagare una multa da 150.000 euro. La Figc dovrà ora ufficializzare il dispositivo.

L’impianto accusatorio si basava sul mancato rispetto dei protocolli anti-Covid e in particolare sulla mancata comunicazione alle Asl competenti e messa in isolamento di giocatori positivi. La Lazio, Lotito, Pulcini e Rodia erano stati deferiti per non aver reso nota alle autorità competenti la positività ai tamponi Uefa di 8 giocatori in occasione delle sfide di Champions col Bruges (28 ottobre 2020) e con lo Zenit San Pietroburgo (4 novembre 2020), per la mancata comunicazione alle Asl e messa in isolamento di altri 3 giocatori positivi ai tamponi Uefa (Immobile, Leiva e Strakosha) prima della partita contro il Torino (1 novembre) e per l’inserimento in distinta di un giocatore positivo (Djavan Anderson) nella gara con la Juventus (8 novembre 2020).

Il club granata aveva chiesto di costituirsi come parte civile, ma tale richiesta non è stata ritenuta ammissibile dal Tribunale federale e la società non ha potuto prendere parte al dibattimento. La Procura aveva chiesto 13 mesi di inibizione per Lotito e 16 per i medici, più una multa da 200.000 euro al club, ma i giudici sono stati clementi: se fosse stata accettata la richiesta, infatti, per il presidente biancoceleste sarebbe scattato il decadimento dal ruolo di consigliere federale in quota Serie A, avendo raggiunto e superato i 12 mesi di squalifica negli ultimi 10 anni. I 7 comminatigli si sommeranno ai 2 già scontati nel 2012 per operazioni di mercato irregolari, ma non lo porteranno a superare la soglia.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.