I titolari salernitani partite Iva sfidano De Luca e il governo: dopo Pasqua riapriremo

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
12
Stampa
Partite Iva: in 200 in corteo – come titola il quotidiano “Le Cronache” – per protestare contro la chiusura. L’annuncio in piazza Amendola a Salerno: “Dopo Pasqua riapriremo le nostre attività con o senza autorizzazione”. Lanciata la sfida al governo Draghi e anche al governatore della Campania De Luca. Stop alle Restrizioni che da ben 13 mesi li vedono chiusi o parzialmente aperti.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

12 COMMENTI

  1. Perché si lamentano?
    Fortunatamente c’è Papino che con i miracoli risolve tutti i problemi…
    Abbiamo una Sanità ecccceeeeeeezzzzzzionale e facciamo prima e meglio delle altre regioni…….
    Abbiamo anche le card per i vaccinati….non ci manca niente…….
    Così dice Papino, il Grande Bluff……

  2. In tutte le nazioni europee manifestazioni ogni giorno, in piazza centinaia di migliaia di persone che i media italiani tengono ben nascoste. Ovunque manifestano insieme a chi ha perso tutto anche le persone che lavorano. Qui no.

  3. Premessa solidarietà alle partite Iva oneste perché non si può fare sempre di tutta un erba un fascio.
    Detto ciò è da evidenziare la vostra misera idea dove ve la prendete con gli Statali, parastatali, lavoratori di enti locali, forze dell’ordine e quant’altro.
    Bisogna rimarcare che la stragrande maggioranza di voi ha sempre evaso il fisco rispetto alle categorie che contestate le quali pagano tutto da sempre. In secondo luogo voi siete quelli che con il nero sottopagati i vostri dipendenti a 600/700 euro al mese facendoli lavorare dalle 10 alle 12 ore. Voi siete quelli che sfiziavate e le altre categorie di dipendenti pubblici faticavano e faticano ad arrivare a fine mese. Ve la prendete con la Regione quando è in problema dello Stato. Praticamente siete manovrati e politicizzati ma questo lo hanno capito anche le pietre e basta vedere che ogni qualvolta scendete in piazza arrivate a 150/200 persone massimo.
    Dimenticate che le categorie che contestate da sempre vi fanno lavorare e anche qui faticate ad arrivarci.
    Allora per le comunali se ne parla a settembre per le regionali circa 4 anni e un mese.
    Nel frattempo prendete i soldini dove li tenete conservate……..

  4. Che riaprano che cosi si risparmia su i ristori, incoraggio anche i simpatizzanti a partecipare numerosi alla riapertura.

  5. Spero davvero che sia così! Basta chiusure insensate, basta zone rosse, è chiaro che non servono più a NULLA, se ne sono accorti anche in Germania

  6. Multe in quantità…evvaiiiii
    Tanti di voi…sono in regola?..Si sentono con la coscienza a posto, io ho visto in tanti che non hanno detto nulla ai clienti senza mascherine che entravano e uscivano dai loro negozi. Ora protestate? Solo a chi merita i ristori, non a quelli che lo fanno per contestare De Luca o perchè e finita la vita comoda con lui. Vedi tanti disoccupati organizzati che pretendono il regalino per stare in silenzio.

  7. Ma le lamentele nascono da cosa,???? Abbiate rispetto di chi sta lottando per la vita in un letto di ospedale….siete indegni per voi l’unico scopo è il guadagno. Spero spero e spero che vi capiti la stessa cosa di chi sta soffrendo per i propri cari che non c’è l’hanno fatta. Andate a fare in cu.lo. vi auguro di fallire tutti.

  8. non dopo pasqua ma prima di pasqua e tutti e le multe se le mettano al culo come i famosi fogli di via che fanno alle prostitute ed ai migranti irregolari carte per il bagno dopo i loro bisogni,se non ci svegliamo con una rivolta nazionale civile …siamo morti e sepolti mentre chi dirige la baracca prende puntuale i suoi euro che non sono pochi.

  9. La stragrande maggioranza evade? Se hai le prove TIRALE FUORI e DENUNCIA, non fare il leone da tastiera. La stragrande maggioranza PAGE le TASSE! Se qualcuno ha avuto fortuna non lo deve certo a nessuno, senza contare che il benessere di chi ha investito permette di far guadagnare la città tramite le tasse e i dipendenti! Preferiresti una città morta economicamente? Ho segnalato il tuo post all’associazione di categoria, basta spalare cacca su chi di noi si è sempre fatto il sedere quadrato per tirare avanti la baracca, è ora che fiocchino le querele.

    Matteo Boggi

  10. Fateli riaprire, poi controllate le persone per strada e poi se piangono che non gira nessuno i ristori si diano ai dipendenti in cassa integrazione(anche un fondo di solidarietà per gli sfruttati in nero a 600/700 euro), magari esce fuori un po’ di lavoro sommerso e sottopagato.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.