Estate 2021: come saranno le prossime vacanze con il Covid

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
1
Stampa
Con l’avvicinarsi della Pasqua si cominciano a fare progetti anche sulla prossima estate: come sarà? Riusciremo ad andare in spiaggia? Dovremo usare la mascherina per fermare i contagi da Covid-19? Sono tante le domande che vengono poste agli esperti e ai decisori politici sugli scenari che ci troveremo ad affrontare nei prossimi mesi. Tutti sembrano comunque concordi su un punto: bisogna accelerare con la campagna di vaccinazione perché più ci avvicineremo all’immunità di gregge più l’estate sarà “normale”.

È quanto ha dichiarato, ad esempio,  Roberto Cauda, direttore dell’Unità operativa di Malattie infettive del Policlinico Gemelli di Roma: “Non sono un indovino – ha spiegato in una intervista al Messaggero -, ma penso proprio che a giugno potremo tornare in vacanza. Restando prudenti, usando le mascherine, sia chiaro. E velocizzando il ritmo delle vaccinazioni anti Covid”. Anche Silvio Brusaferro, presidente dell’Istituto superiore di Sanità, ha sottolineato che l’estate sarà un po’ più libera da restrizioni rispetto ad ora:

“Andiamo verso la stagione calda dove sarà più facile restare all’aperto e questo favorirà il rallentamento trasmissione, sempre mantenendo distanziamento, mascherina e igiene delle mani. Possiamo però pensare a periodi di vacanza dove potremmo concedersi qualche libertà in più facendo tesoro della lezione imparata la scorsa estate, vissuta un po’ troppo allegramente”.

A lui ha fatto eco anche Gianni Rezza, direttore della Prevenzione del Ministero della Salute: “Mantenendo le misure e rafforzando la campagna vaccinale penso si possa arrivare a proficui miglioramenti per trascorrere un’estate serena. Non elimineremo il virus ma si spera in un’estate serena”, ha detto nel corso della conferenza stampa della Cabina di Regia tenutasi ieri dopo il monitoraggio settimanale.

Per l’immunologa Antonella Viola, “andremo avanti fino a fine aprile, perché è fondamentale che durante la campagna vaccinale non si alzi oltremodo la curva. In merito al ritorno a una vita più o meno normale, io credo che con l’estate ce la faremo”. Per il virologo Fabrizio Pregliasco “la convivenza col virus sarà più civile. Non dobbiamo cascare nel libera tutti, ma si vedrà l’effetto dei vaccini se arriveremo a un 20-30% di vaccinati in Italia. Ritorno alla normalità probabile tra 7 o 13 mesi”.

Ed anche il governo sembra appoggiare queste previsioni.” Sarà un’estate in zona gialla senza tanti problemi. Non ci sono motivi che ci lascino pensare che sarà diversa dalla scorsa”, ha assicurato ai microfoni di Radio Capital il ministro del turismo Massimo Garavaglia, il quale ha aggiunto: “Con la massima sicurezza da aprile in poi iniziamo ad aprire tutto”. Il premier Mario Draghi ha replicato con una battuta nel corso della conferenza di ieri: “Sono d’accordo, se potessi andare in vacanza ci andrei volentieri”.

Fonte: Fanpage

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

1 COMMENTO

  1. se saremo intelligenti l’estate in italia potrebbe essere serena, tranquilla.
    speriamo che gli imbecilli soliti non sceglieranno di andare all’estero.
    l’estate scorsa hanno fatto un macello gli amanti della villeggiatura nelle zone tropicali.
    in italia i lidi furono attrezzati egregiamente, con tutte le precauzioni anti covid, ed i bagnanti sono rimasti soddisfatti (pagando costi inferiori alla media).
    sul litorale da salerno a sapri anche le spiagge libere sono state attrezzate per ospitare al meglio i cittadini, ci vorrebbero: qualche doccia (anche a pagamento), bagni chimici e centinaia di contenitori per i rifiuti. Logicamente vorremmo rivedere i controlli dello scorso anno.
    tocca a noi rispettare le regole e controllare anche che vengano rispettate da qualche bagnante distratto.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.