Percepivano il reddito di cittadinanza: indagati 14 parcheggiatori abusivi

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
3
Stampa
A Napoli altre 14 persone sono indagate per aver beneficiato impropriamente del reddito di cittadinanza. Le indagini, a cura del Commissariato San Ferdinando, che sono partite nel dicembre del 2019, hanno fatto emergere che i beneficiari del reddito svolgessero essi stessi o i componenti dello stesso nucleo familiare l’attività illecita di parcheggiatore abusivo in forma stabile ed organizzata.

“Ci troviamo di fronte ad individui che oltra a svolgere attività illecite usufruiscono di aiuti statali pensati per le persone realmente in difficoltà, è una cosa che deve far riflettere. Ci sono oltre 500 parcheggiatori abusivi nel napoletano che negli ultimi mesi hanno occupato “militarmente” gli ingressi degli ospedali e dei pronti soccorso, i centri vaccinali e le aree esterne dei supermercati, occorre dar vita ad una mega operazione di ‘pulizia’ per stanarli e denunciarli tutti.

Una delle situazioni più gravi si registra all’Ospedale del Mare che pur essendo dotato di un ampio e gratuito parcheggio interno, al suo esterno impazza la sosta selvaggia governata dagli abusivi. I cittadini che scelgono di pagare un abusivo invece di utilizzare un parcheggio gratuito foraggiando la criminalità e creando caos lungo le strade, tra l’altro proprio in prossimità di un ospedale, non sono da ritenersi vittime ma complici di un sistema illecito e meritano di avere trattamenti molto duri da parte delle forze dell’ordine.”- ha dichiarato il Consigliere Regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

3 COMMENTI

  1. Poichè grazie alle meravigliose leggi italiane fare il parcheggiatore abusivo non è un reato, nè gli è vietato percepire il reddito di sudditanza, questi annunci lasciano il tempo che trovano. Ha poco da fare il buffone Borrelli, i cittadini pagano i parcheggiatori abusivi non perchè ne sono complici, ma perchè questi restano impuniti e intoccabili, come i cialtroni che li proteggono. I complici siete voi.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.