Dott. Galli: “Variante inglese a nozze tra i bambini, sbagliato riaprire scuole”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
4
Stampa
Abbiamo una guardia abbassata in questo momento. La variante inglese si trasmette con grande efficienza tra bambini e la scuola rimane un serbatoio importante”

Questo il pensiero ad ‘Agorà’ su Rai 3 di Massimo Galli, direttore della clinica di Malattie infettive dell’ospedale Sacco di Milano.

Per Galli, in contesti come la scuola, bisognerebbe mettere in piedi programmi per lo screening e provare a vedere se funzionano i test salivari.

Galli non vuole essere tacciato di pessimismo ma crede che bisognerà vedere l’impatto di questi giorni e cosa succederà dopo Pasqua perchè il mese di aprile sarà cruciale.

E poi c’è da analizzare l’efficienza della macchina vaccinale.

Secondo Galli “non è un caso che gli inglesi abbiano chiuso le scuole quando intensificavano i vaccini e i francesi siano tornati indietro sulla scelta”

Covid, Galli: “Sbagliato riaprire le scuole, serve un altro mese di sacrifici | Ritorno alla normalità? Se va bene nel 2022“

“Se riuscissimo a mantenere le chiusure per tutto aprile, intensificando la vaccinazione, cambierebbe lo scenario. Determinante il mutamento del virus nel tempo“

“I continui tira e molla non aiutano. Mi riferisco per esempio alla riapertura delle scuole dopo Pasqua: pur comprendendo le difficoltà delle famiglie, sarebbe un errore”

Lo dice il primario dell’Ospedale Sacco di Milano, Massimo Galli

“Se vogliamo portare avanti la vaccinazione, evitare problemi negli ospedali, diminuire il rischio di varianti e preparare un’estate come quella dell’anno scorso, dobbiamo imporci un sacrificato mese di aprile“

Massimo Galli, direttore della clinica di Malattie infettive dell’ospedale Sacco di Milano
“Intensificare le vaccinazioni e mantenere le chiusure“
In un’intervista alla “Stampa”, il professore ordinario di Malattie infettive all’Università di Milano chiarisce:

“Pur comprendendo tutte le difficoltà delle famiglie, riaprire le scuole prima di maggio sarebbe un errore“

Secondo Galli “il ministro Speranza ha totalmente ragione. La vaccinazione sta ripartendo e se si riuscisse a intensificarla mantenendo le chiusure per un mese cambierebbe lo scenario“

Il primario GALLI ha fiducia nel miglioramento della campagna vaccinale ma sottolinea che “guardando ad altri Paesi mi rendo conto che non è mai abbastanza. Siamo in ritardo, anche se si sta facendo ogni sforzo possibile per recuperare“

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

4 COMMENTI

  1. Non può intervenire, il lanciafiamme è bagnato. Invece è condannato a morte il cervello di certa gente, quello sì.

  2. Per lasciare agli irresponsabili la libertà di far rischiare la vita ai propri figli, il GOVERNATORE potrebbe consentire agli ALTRI l’utilizzo della DAD.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.