Sì Dad, No alla riapertura fino a contagi zero

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
8
Stampa
Didattica a distanza fino a che non si arriverà a contagi zero o almeno la possibilità di poter scegliere tra scuola in presenza e scuola a distanza. Sono le richieste dei genitori Sì Dad che si sono dati appuntamento davanti alla sede della Regione Campania.

Genitori che sono scesi in piazza in vista delle nuove misure del Governo Draghi secondo cui anche nelle zone rosse saranno aperte le scuole dall’infanzia fino alla prima media senza che i presidenti di Regione possano emettere provvedimenti più restrittivi. E pertanto anche in Campania dal 7 aprile si tornerà in classe. I genitori sottolineano che “soprattutto in Campania le scuole non sono in sicurezza”.

“È impossibile considerare sicuro un luogo chiuso al cui interno ci sono 25 alunni – dice una mamma che è anche insegnante – per quanto ci siano i protocolli è realisticamente impossibile il rispetto di tutti le misure”. I Sì Dad puntano il dito contro lo Stato che – affermano – “in questi mesi non ha provveduto a installare impianti di ventilazione nelle classi come invece è stato fatto in Germania né è intervenuto per eliminare il problema delle classi pollaio”.

Da qui la convinzione che “l’unico mezzo che abbiamo per tutelare i nostri figli e garantire loro il diritto all’istruzione e il diritto alla salute è la dad”. E a chi fa notare che non tutte le famiglie possono permettersi le tecnologie per farè la didattica a distanza i Sì Dad replicano che “lo Stato ha fornito tablet e finanziamenti per allacciare le reti internet”. “Sappiamo che la didattica in presenza è un’altra cosa – concludono – ma in questo momento di pandemia la didattica a distanza è l’unico rimedio all’inerzia dello Stato”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

8 COMMENTI

  1. contagi zero? E questi sarebbero genitori? credo che sia il caso di chiamare gli assistenti sociali

  2. Allora chiudetevi in casa e fatevi consegnare tutta la spesa a domicilio, perché nessun luogo è sicuro al 100%. Contagi 0 significa che la scuola rimarrà chiusa a vita. Invece i vostri figli li fate comunque giocare insieme al parco, li portate dai nonni, li portate al supermercato. Ma smettela con questo terrorismo di paura!!!

  3. Bella la Dad con le interrogazioni fatte con il libro davanti e con mamma o papà che fanno i compiti. Dovete tornare in classe, così i 4 che in dad sono diventati incredibilmente 8 tornano 4!

  4. Come no, prima volete la DaD e poi vi portate i ragazzi a spasso e nei centri commerciali. Come se non vi avessimo visti.

  5. Verità e pensi che non abbiamo visto te che porti tuo figlio a scuola per togliertelo di torno per fate i caxci tuoi senza impicci….

  6. Non fate gli egoisti, salvate qualche nonnino!
    Purtroppo il popolino italiota se non gli succede la tragedia in casa e menefreghista e testicolino.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.