Salerno Pulita, Rispoli (Fiadel): “Basta speculazioni e precarietà amministrativa”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
10
Stampa

Orgoglio e senso di responsabilità per Salerno Pulita. A parlare è Angelo Rispoli, segretario generale della Fiadel provinciale. “Queste sono le caratteristiche dei lavoratori di Salerno Pulita. Molti di loro hanno fondato questa società  quando la stessa rappresentò la scelta di dare ai soci delle cooperative una certezza di reddito e  di lavoro”, ha scritto in una nota ai vertici del Comune di Salerno.

“In questa battaglia di civiltà l’amministrazione con l’allora sindaco, Vincenzo De Luca, diede il proprio contributo creando nei fatti una società che ha da un lato garantito stabilità e dignità ai lavoratori evitando sotto-salario e lavoro nero, ma dall’altro si è  rivelato un efficiente strumento di tutela del territorio per una Salerno sempre più decorosa e  vivibile”.

“A nessuno è consentito sparare attacchi gratuiti, strumentalizzando spesso episodi come quelli  che riguardano il centro storico, dove è chiaro che il vero problema è rilanciare la raccolta differenziata ma soprattutto svolgere un’attività reale di controllo che permetta di evitare la creazione di micro discariche, con deposito dei rifiuti che avvengono spesso in maniera  incontrollata e fuori dall’orario consentito”.

“Quello che oggi sta avvenendo con le dimissioni del presidente Ferraro, non è più tollerabile, allo  stesso va il ringraziamento di aver gestito sulla scia dei predecessori un ragionamento di una società industriale, con piani produttivi certi e con l’obiettivo di una stabilità occupazionale. Ciò nonostante, non è pensabile che vi sia una tale precarietà di amministratori, non se lo può  permettere la società e non se lo può permettere la proprietà che è esclusiva del Comune di Salerno”.

Rispoli, ovviamente, difende le maestranze: “I lavoratori di Salerno Pulita amano la loro città e lo dimostrano quotidianamente con il loro impegno e non si può permettere a nessuno di speculare, strumentalizzando episodi singoli ammesso che gli stessi siano realmente avvenuti. È ora che l’amministrazione comunale di Salerno, che rappresenta la proprietà della società, intervenga e rompa gli indugi dando un assetto stabile all’azienda. Lo chiede la città, lo chiedono i lavoratori, lo chiedono le organizzazioni sindacali”.

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

10 COMMENTI

  1. La città chiede di cacciare a calci nel sedere i lavativi, i dirigenti inutili e chi vende fumo……

  2. Lo sanno tutti che salerno pulita e le altre partecipate sono fonte di voti per de luca e soci, almeno facessero lavorare chi ne ha voglia, invece sono piene di mammasantissima che lavorano un’ora e poi si imboscano, nel centro storico in alcune strade non si vede uno spazzino da anni

  3. Per VEDENTE Non ti nascondere mettici la faccia altrimenti non sei credibile!!!! Qui la sveglia suona alle 3 am per essere puntuale al lavoro ogni giorno, e non è corretto essere additati come “raccomandati” lavativi delinquenti e chi più ne ha ne metta. Raccomandati un cxxxx qui ci sono un sacco di ragazzi che si stanno laureando e molti altri già lo sono e con dignità in attesa di aspettative migliori svolgono il proprio lavoro, persone per il 99% degne e perbene pur non avendo altissimi gradi di istruzione madri e padri che lasciano I figli mentre dormono per recarsi a lavoro e vi posso garantire che il più delle volte le condizioni non sono le migliori. Perché non fate un po di autocritica? I rifiuti non si materializzano da soli!!!! Le deiezioni canine se ci sono qualche padrone indegno le lascia, se i gettacarte vengono scambiati per gettatutto è ovvio che si riempiranno mille volte al giorno, le microdiscariche se nessuno denuncia chi le fa ci saranno sempre, si perché dietro un semplice abbandono di rifiuti c’è un mondo caro vedente, perché lei non sa quante volte gli operatori sono stati malmenati da chi illecitamente ritira ingombranti e poi abbandona pezzi che non possono essere recuperati per strada, e quando richiami il soggetto quello ti da addosso. Non sa quante volte si è dovuti ricorrere a denunce perché si trovano ruote tagliate nel tempo di in caffe e mi fermo qui!!! Quindi cari pulitani prima di parlare vedendo solo la superficie, ricordatevi che approfondire arricchisce!!! E poi un po di autocritica non fa mai male!!! Ah chiedo scusa dimenticavo che voi siete tutti lavoratori modello e impiegati del mese

  4. … il male è alla fonte‼️ sono tutti sponsorizzati ed amici degli amici…. e questo è il vero problema‼️ sono stati presi per servire a papà ed allora❓‼️❓‼️ Va tutto privatizzato e va tutto rifatto con criterio e meritocrazia. I sindacalisti cercassero di lavorare al posto di far finta di spalleggiare l’uno o l’altro. Poi, se proprio vogliamo essere onesto e concreti….. questo signori avrebbero dovuto avere un po’ di orgoglio personale e lavorare lavorare e lavorare…. ‼️

  5. Caro rispoli forse non abita a salerno dove la citta e sporca primo quando e stata creata dalernopulita servivano voti e sie scelto di prendere personale che assicurasse voti e andato cosi per anni vedere padri di famiglia onesti ancora iscritti allora quando cera l’ufficio di collegamento mai essere presi nenmeno per un giorno a lavorare una volta sola fecero un Bando per salerno pulita portai la domanda in via velia mi dissero che era inutile aspettarsi risposta .
    Vedere giovani di 18 anni e ragazze della.stessa eta lavorare li mi viene da credere che sitto ce qualcosa perche per salerno pulita essere onesti e peghio di chi non lo e
    A lei dico forse si e candidato e serhono voti o vuome la dirigenza
    Ora so che non publicate ma almeno uno sfoco di un onesto cittadino ci vuole

  6. Meno male che ad agosto,sono andato iN pensione.Salerno pulita e un manicomio.non sii sa chi comanda.

  7. Ho fratelli, cognati e nipoti che lavorano nella “pulita” so bene di cosa parlo, sono vedente appunto

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.