Il tempo di Speranza è finito? La speranza degli italiani sembra essere al livello minimo

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
L’arrivo del nuovo vaccino di Johnson&Johnson a Pratica di Mare, ha costituito l’alibi su cui sfoderare il cambio di passo nella campagna di vaccinazione.

Neanche il tempo dell’atterraggio del velivolo che trasportava in Italia questa nuova fonte di speranza, che il siero è stato sospeso dall’altra parte dell’Oceano Atlantico.
Dobbiamo ancora avere speranza?
Il quesito coinvolge tutti gli italiani che si trovano ad affrontare la fase più complessa della pandemia.

L’ultimo sforzo di lavoratori e imprese fermi,
non sembra essere proporzionale con il livello di diffusione del contagio.
I numeri sono alti, e la media di decessi quotidiana poco coerente con le forzature imposte dal Ministero della salute e dal Comitato Tecnico Scientifico.

Le proteste non cessano e il paese ha voglia di ripartire, ma al contempo chiede garanzie anche per quanto concerne la sicurezza sanitaria.
Roberto Speranza continua nel suo invito di mantenere alta la guardia e non si sbilancia sulle prossime fasi.

La promessa di vaccinare tutta la popolazione entro l’estate sembra oggi avere la stabilità della sua poltrona nell’esecutivo.
Una parte della maggioranza lo considera intoccabile, in quanto è il ponte tra il Pd guidato da Letta e il movimento rifondato da Giuseppe Conte. Ma gli altri partiti di maggioranza gli stanno con il fiato sul collo, la gestione dei vaccini e il caso Ranieri Guerra non fanno dormire sonni tranquilli a Roberto Speranza.

Dopo essersi defilato pubblicamente sull’inchiesta della procura di Bergamo, ha anche smentito le dimissioni.
La speranza è la fiduciosa attesa di un bene che quanto più desiderato tanto più colora l’aspettativa di timore o paura per la sua mancata realizzazione.

Il ministro continua a soffermarsi più sulla colorazione dell’Italia in zone che sul piano di vaccinazione, ma gli italiani chiedono risposte e si continuano ad interrogare sull’alimentazione delle loro speranza di vedere la luce in fondo al tunnel.

Olindo Nuzzo

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.