Vertenze Salerno Pulita e lavoratori Consorzio Bacino, Fiadel preoccupata

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
7
Stampa
Vertenze Salerno Pulita, Comune di Salerno e lavoratori in mobilità del Consorzio di Bacino Salerno 2. Queste le emergenze che la Csa Fiadel provinciale sta affrontando da mesi.  A fare il punto, in una conferenza stampa tenutasi oggi, è stato Angelo Rispoli, segretario generale del sindacato di categoria, insieme ai delegati Francesco Pezzano, Francesco Parrinello e Marco Rescigno. A presenziare anche l’avvocato Davide Sapere, difensore delle maestranze nei vari contenziosi avviati dal sindacato per la tutela dei diritti dei lavoratori.
“Il quadro è molto chiaro e preoccupante”, ha detto Rispoli. “Su Salerno Pulita parliamo di qualcosa di assurdo: un’azienda con un giro d’affari di 28 milioni di euro e circa 500 dipendenti, da 20 giorni è senza amministratore delegato. Dunque, si può garantire solo l’ordinaria amministrazione e a stretto giro scadranno i contratto di noleggio dei mezzi e delle altre forniture. Così si rischia la paralisi. A chi giova tutta questa strategia? Ce lo chiediamo da giorni e auspichiamo che il sindaco prenda una decisione definitiva, individuando il successo di Antonio Ferraro per la carica di manager”.
Sul Comune di Salerno, c’è un’emergenza personale che va avanti da un anno. “Palazzo di città, attualmente, può contare solo su circa 800 dipendenti. Si tratta di un numero approssimativo, visto che Quota 100 ogni giorno manda in pensione un lavoratore. Questo Comune così è prossimo al collasso, visto che servirebbero almeno 1.200 unità per garantire i servizi essenziali: dal rinnovo delle carte d’identità alla vigilanza del territorio”.
Preoccupa anche il caso del Consorzio di Bacino Salerno 2. Ventisette operai, tra i 50 e i 60 anni, il prossimo 1 maggio potrebbero ritrovarsi senza tutele. “Le maestranze sono in mobilità da due anni e l’Ente d’Ambito, che dovrebbe predisporre insieme alla Regione Campania la loro ricollocazione, non risponde alle nostre richieste di incontro. Spero in un segnale delle istituzioni per evitare l’ennesima emorragia di posti di lavoro”.
Presenti all’incontro anche i lavoratori Francesco Pezzano, Marco Rescigno e Franco Parrinello, rispettivamente delegati sindacali della Csa Fiadel e lavoratori di Salerno Pulita. “Continuiamo a registrare il fenomeno serale di aperture delle buste della spazzatura dai cassonetti della raccolta indifferenziata. Questo ci espone a maggiore lavoro e rischi di natura sanitaria.
Dispiace dirlo, ma la gente deve sapere cosa ci troviamo davanti: cateteri pieni, siringhe, pannolini e mascherine usate per l’emergenza Covid che sono possibile veicolo di trasmissione del virus. Questo crea notevoli disagi, perché porta alla creazione di discariche abusive. Abbiamo già chiesto un intervento della prefettura e dei vertici del Comune per la creazione di una task-force e di una campagna di sensibilizzazione.
Ma da oltre un anno nessun passo in avanti è stato fatto. Abbiamo anche chiesto di cambiare l’organizzazione della raccolta differenziata, anticipando al martedì il ritiro della plastica e il giovedì quello della carta per posticipare il giorno di ritiro dell’indifferenziata e sperimentare un nuovo modo di fare la raccolta e dunque di aumentare anche la percentuale che all’azienda porta soldi.
Tuttavia, nessuno ci ha risposto e questa denota l’arroganza di chi guida questa società. Speriamo adesso di essere presi in considerazione. Così siamo sempre in emergenza. Ormai buttano le lische di pesce anche nei cestini gettacarte, che ormai vengono utilizzati come bidoni della spazzatura. La vera emergenza è sul Lungomare: da Santa Teresa a via Leucosia c’è uno stato d’inciviltà perenne.
A tutto questo, da giorni sentiamo parlare di campagna vaccinale. Pare giusto dover tutelare gli anziani e le categorie fragili, ma dall’inizio della pandemia i lavoratore del settore Ambiente non si sono mai fermati. Ecco perché rivendiamo il vaccino, peraltro già concordato con il commissario all’emergenza Covid, Francesco Paolo Figliuolo, che ha risposto positivamente all’appello della segreteria nazionale della Csa Fiadel”.
Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

7 COMMENTI

  1. …. State sereni che arriva il vs. creatore e farà anche il salvatore… ‼️
    Ci sono le elezioni…. quale miglior momento per dare continuità alla propria squadra sostenitrice❓ quale miglior momento per strattonare i propri tifosi miracolati❓ Vi chiamerà all’ordine e disciplina e dopo aver pattuito il risultato…. e tutti vissero felici e contenti‼️

  2. Hanno ragione ..troppo lavoro .difatti si vede a cielo aperto …ringraziate sempre il vostro oracolo …alla grande .paese europeo

  3. Ahahah che ridere il finto sind. Con chi dice di rappresentare i lavoratori e poi li fotografa, ma per lui tutto è concesso infatti ha in azienda l’ufficio privato ed alle 7.30 già è li se non a casa !!!! Poi c’è il nullafacente con la coppola è meglio tacere tra lui e la sua amata si regalano stipendi da 20 anni ormai. Ed in fine il capo dei capi colui che millanta e replica giustizia, ma non vale quando va a mangiare a casa con auto aziendale o quando per anni ha fatto i suoi comodi o peggio ancora nasconde i suoi adepti per fare altri lavori di comodo al fabbisogni personale del frigorifero!!!! Chi vuol capire capisce

  4. Le buste aperte dell’indifferenziato va avanti ormai da anni lo sa rispoli dovuta ai gruppi di ragazzi dell’est Europa che arrivano da Napoli x rivenderla nei mercatini una storia saputa e risaputa e che purtroppo ne le forze dell’ordine non possono fare
    niente allora bisogna spostare la raccolta dell’indifferenziato il Pm fino alla sera anticipando ai rom provenienti da Napoli

  5. Un idea chiudiamo e apriamo una nuova azienda con concorsi seri salvare solo 10 operai onesti via tutti quelli che fanno i loro comodi o chi si nasconde con il mezzo commerciale senza fare nulla k fermarsi ogni 20 minuti di lavoro ina pausa da 30 perche 20 minuti so troppi in una sola.volta quindi via questa Salerno pulita

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.