La Campania torna arancione da lunedì: solo tre Regioni resteranno in rosso

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
13
Stampa
Solo tre Regioni restano in rosso: la Campania – come titola, in apertura, il sito nazionale repubblica.it – diventa arancione. Circa metà del Paese ha numeri da zona gialla, che però fino a maggio è stata cancellata. Oggi la Cabina di regia dell’Istituto superiore di sanità e del ministero alla Salute di oggi. Nella nostra Regione migliora l’Rt e migliora anche l’Incidenza settimanale per 100mila abitanti (238 casi). Per quanto riguarda l’Rt nazionale scende a 0,85 rispetto allo 0,92 della scorsa settimana.

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

13 COMMENTI

  1. E vediamo di rimanere per un po’ in zona arancione! anzi sarebbe meglio passare poi in zona gialla!

  2. E vediamo di rimanere per un po’ in zona arancione! anzi sarebbe meglio passare poi in zona gialla!

  3. qua’ l’unico babbeo e’ sto coglione di “corridore” ke nega il covid e le sue conseguenze. e’ gia’ la terza volta ke ci passiamo …. il liberi tutti o quasi …. vuol dire ke tra 1 mese siamo al punto di inizio ….. hai capito coglione?????!!!!!! poi ci vieni tu negli ospedali, totalmente disorganizzati e malgestiti, a decidere ki intubare e ki no?!

  4. 14:04 – Ecco il disadattato che offende. Lo avevo detto che i babbeoti si sarebbero ribellati!

  5. Non voglio prendere le difese di nessuno, vorrei sempilicemente fare un ragionamento con te. Da quello che hai scritto esprimi che la colpa di questa zona rossa è anche di quelli che vogliono il liberi tutti.
    Aprire e chiudere non lo decidono le persone ma i politici. Dovresti chiamare loro coglioni non chi vorrebbe tornare alla normalità. Il paese è lento e non possiamo permetterci di aspettare. Ne va della nostra salute psicologica oltre all’aspetto economico. Punta il dito contro il governo anziche contro quelli che vogliono la normalità, cosa che purtroppo da quello che vedo e che sento, sta finendo.

  6. vallo a dire alle madri, alle mogli e mariti, ai figli di quelli che vedo morire soli e senza neppure un familiare che gli tenga la mano ….. vallo a dire a loro …. ma non a quelli che hanno sofferto … devi dirlo a quelli che soffriranno nei prossimi mesi per queste decisioni del cazzo!!!! adesso li avete vicini ma perderete i vostri cari perché noi vogliamo la normalità! vallo a dire a loro se hai le palle!!!!

  7. … a te poi nemmeno rispondo! sei troppo miserabile e fesso … a parlare con idioti come te si perde solo tempo!

  8. Già detto, da quello che vedo è scrivo e leggo la normalità è finita. Grazie stampa e politici. Ma d’altronde se il QI medio è sotto il livello normodotato, il livello è questo.

  9. spero tanto ti capiti quello ke vedo e vivo quotidianamente …… cs capirai qnt sei stronzo!!!!!!!! ….. e hau pure il coraggio di parlare di qi!!!!!!!!

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.