Covid, cresce l’uso delle terapie monoclonali in Italia

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
1
Stampa
Cresce, ma ancora lentamente, il numero di pazienti Covid trattati con gli anticorpi monoclonali. Ovvero quei farmaci che, se assunti precocemente, sono in grado di ridurre ricovero e complicanze. Trattamenti che possono venire somministrati endovena in centri specialistici a pazienti selezionati da Usca (Unità speciali di continuità assistenziale) e medici di medicina generale

Secondo il report Aifa pubblicato il 16 aprile, sono 2.140 finora i pazienti inseriti nei registri di monitoraggio in Italia per un totale di 150 strutture prescriventi in 20 regioni

A seguito della determina Aifa, a partire dal 10 marzo 2021, in Italia è infatti possibile utilizzare gli anticorpi monoclonali in pazienti Covid non ospedalizzati e non in ossigenoterapia, con sintomi di grado lieve-moderato di recente insorgenza e presenza di almeno un fattore di rischio, come obesità, diabete, malattie cardiovascolari

I centri utilizzatori individuati dalle regioni devono compilare la scheda per la raccolta dati sull’arruolamento dei pazienti e sul loro follow-up

Nella settimana che va dal 9 al 15 aprile sono state 736 le prescrizioni, con una media di circa 105 al giorno, pari a un aumento del 13,5% rispetto alla settimana precedente, quando erano state 647

Il 51% dei trattamenti effettuati dall’inizio delle somministrazioni, ovvero oltre 1.000, è con la combinazione bamlanivimab-etesevimab, mentre 647 con il solo bamlanivimab e 172 con casirivimab e imdevimab

La regione che ne ha somministrati di più è il Veneto (386) seguito da Lazio (293), Toscana (237)

Più indietro Lombardia (161) e Campania (130)

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

1 COMMENTO

  1. una vergogna che dopo 14 mesi da incubo, l’utilizzo di queste terapie avanzate sia tanto basso!
    Tanti proclami sterili e i progressi reali sono fermi al palo!
    Prima o poi bisognerà iniziare a rintracciare i responsabili di tanta inefficienza!

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.