La Campania passa in arancione da lunedì: ecco cosa c’è da sapere

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Il ministro della Salute Roberto Speranza ha firmato le ordinanze per le nuove fasce di rischio in vigore dal 19 aprile: la Campania torna arancione, mentre viene rinnovata fino al 30 aprile la zona rossa per Puglia e Valle d’Aosta. Tutte le altre aree rimangono arancioni, anche se alcuni territori, come Lazio, Umbria, Veneto, Basilicata, Abruzzo, Molise e Alto Adige si avviano ad avere indicatori da giallo

Riaprono le scuole? Si, di ogni ordine e grado, in presenza. Le superiori al 50 per cento.

C’è il coprifuoco? Sì, resta in vigore dalle 22 alle 5 del mattino.

Si può uscire da casa liberamente? Anche dal proprio comune di residenza? Gli spostamenti sono liberi nel proprio comune di residenza. Mentre ci si può spostare in altri comuni solo per motivi di lavoro, urgenza e salute con l’autocertificazione.

I negozi sono aperti? Sì, sono tutti aperti. Mentre i centri commerciali lo sono fino al venerdì, chiusi nel fine settimana.

E i cosiddetti servizi alla persona? Riaprono anche parrucchieri e centri estetici.

E i ristoranti e i bar? No, rimangono aperti fino alle 22 soltanto per l’asporto e la consegna a domicilio. I bar, invece, restano aperti fino alle 18 soltanto per l’asporto e fino alle 22 per la consegna a domicilio.

Gli alberghi sono aperti? Sì. E chi pernotta può anche mangiare al ristorante interno alla struttura.

Si può fare attività motoria? Si, ma solo all’interno del proprio Comune di residenza. E si può fare anche attività sportiva purché all’aperto e in forma individuale.

Piscine, palestre e centri sportivi sono aperti? No, sono chiusi.

Si può andare nelle seconde case? Si, ma soltanto il nucleo familiare e la casa deve essere disabitata.

Si può andare da parenti o amici? Sì, ma soltanto una volta al giorno al massimo due adulti con minori di 14 anni.

Si può uscire da un piccolo Comune? Se si abita in un Comune con meno di 5.000 abitanti ma senza andare verso il capoluogo di provincia. Se si deve acquistare un prodotto che non è in vendita nel proprio Comune.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.